Cronaca
Solidarietà

Casarza Ligure, “Musica per la pace” a sostegno dei profughi ucraini

L’evento, promosso unitariamente dai gruppi di maggioranza e minoranza del consiglio comunale, avrà luogo sabato 7 maggio a Villa Sottanis

Casarza Ligure, “Musica per la pace” a sostegno dei profughi ucraini
Cronaca Sestri - Val Petronio, 26 Aprile 2022 ore 15:57

“Musica per la pace”. E’ questo il titolo del concerto che avrà luogo a Casarza Ligure sabato 7 maggio a partire dalle ore 16.30 presso Villa Sottanis, con l’obiettivo di raccogliere fondi a sostegno delle operazioni di supporto ed accoglienza dei profughi ucraini. L’iniziativa è promossa unitariamente dal consiglio comunale, con i gruppi di maggioranza e minoranza “Casarza è di tutti” e “Prospettiva Civica per Casarza”.

L’evento, promosso unitariamente dai gruppi di maggioranza e minoranza del consiglio comunale, avrà luogo sabato 7 maggio a Villa Sottanis

Il concerto si articolerà in tre momenti: nel parco esterno di Villa Sottanis si esibirà il Corpo Bandistico di Casarza Ligure e della Val Petronio diretto da Elisa Paganini con l'esecuzione di brani del repertorio bandistico e popolare, a seguire la Società Filarmonica di Sestri Levante diretta da Radames Ceccarelli, con l’esecuzione di brani di De Andrè, Celentano, Modugno, De Haan e Morricone. Infine, in auditorium, gli allievi dell’Istituto comprensivo “De Andrè” ad indirizzo musicale eseguiranno alcuni brani in apertura al concerto de "L'insolito Ensemble", un sestetto "non convenzionale" che chiuderà l'evento eseguendo una selezione di brani del repertorio classico di Verdi, Rossini, Albeniz, Bizet, Purcell, Brahms, Shostakovich, Mussorgsky e Glazunov. Nel corso dell’evento è prevista anche l’animazione per i bambini presso la ludoteca di Villa Sottanis. L’iniziativa è sostenuta anche dall’associazione “Lo Stregatto” e dall’Anpi Casarza Ligure.

“Con questo concerto vogliamo dare un segnale concreto di unità del Consiglio Comunale e della città e lanciare, attraverso la musica, un messaggio di pace, mettendo in campo un’azione tangibile di sostegno alle persone colpite dalla guerra e dalla sue conseguenze”, dichiarano in una nota congiunta i gruppi “Casarza è di tutti” e “Prospettiva Civica per Casarza”. “Il ricavato dell’evento – proseguono - sarà interamente devoluto alle associazioni ‘Lazzarotto’ e ‘Una vita che rinasce’, che stanno curando una raccolta fondi per l’acquisto di medicinali e cibo fresco per i profughi ucraini accolti da famiglie in Moldavia, grazie a Olga Cucuruzean che è in stretto contatto con associazioni che ospitano rifugiati”, concludono.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter