Castiglione Chiavarese

Castiglione, la trattoria si reinventa col lockdown

Inaugurato nel 1956, il bar Italia è nelle mani della signora Figone e dei suoi familiari dal 1979

Castiglione, la trattoria si reinventa col lockdown
Cronaca Sestri - Val Petronio, 08 Dicembre 2020 ore 07:26

In tempi di emergenza occorre fare di necessità virtù. Lo sanno bene i gestori del bar trattoria Italia, storico punto di riferimento e aggregazione non solo del Comune di Castiglione Chiavarese ma dell’intera vallata, avendo sede sulla strada statale 523 del Colle di Cento Croci, una delle arterie stradali più percorse. A seguito delle restrizioni alla somministrazione e alla ristorazione introdotte dagli ultimi decreti ministeriali, la titolare Gemma Figone e i suoi figliAntonio e Sonia Solari hanno iniziato ad offrire alla popolazione il servizio di bar e cucina da asporto.

“Già durante il lockdown facevamo pizze, farinata e focaccia al formaggio: un servizio molto apprezzato anche adesso, visto che la maggior parte delle persone che risiedono qui non può spostarsi fuori Comune – spiega Sonia – . Da quando siamo in zona arancione, proponiamo queste pietanze la sera dal giovedì alla domenica, mentre di giorno offriamo servizio take away di panini, toast, hamburger e naturalmente caffetteria”.

Inaugurato per la prima volta nel 1956, il bar trattoria Italia è nelle mani della signora Figone e dei suoi familiari dal 1979.

“La pietanza più richiesta in assoluto è senza dubbio la pizza, che cuociamo in un forno elettrico in pietra – precisano – . Siamo contenti della risposta della popolazione. Finchè siamo stati in area gialla potevamo chiudere alle 18 e c’era maggiore passaggio di clienti, anche da fuori Comune. Adesso lavoriamo prevalentemente con i compaesani”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità