Centro Franco Chiarella, pronti nove alloggi di edilizia residenziale sociale

Serviranno ad alloggiare cittadini in difficoltà e disagio economico: un progetto finanziato da Regione, Comune di Chiavari e Villaggio del Ragazzo

Centro Franco Chiarella, pronti nove alloggi di edilizia residenziale sociale
Cronaca Chiavari - Lavagna, 17 Gennaio 2019 ore 13:54

Il 2019 si apre con l’inaugurazione dei nove appartamenti di edilizia residenziale sociale, previsti all’ultimo piano del Centro Franco Chiarella di Chiavari.

Centro Franco Chiarella, pronti nove alloggi di edilizia residenziale sociale

Si tratta di un progetto di inclusione sociale condiviso da Comune di Chiavari, Regione Liguria e Villaggio del Ragazzo, frutto della partecipazione al bando “Programma rigenerazione urbana, edilizia residenziale sociale e valorizzazione del patrimonio pubblico”.
A Marzo 2016 l’apertura del cantiere con la posa dei primi mattoni, mentre lunedì 21 Gennaio 2019, alle ore 10, si svolgerà la cerimonia d’inaugurazione degli alloggi alla presenza del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e dell’assessore regionale all’Urbanistica e alle Politiche Abitative, Marco Scajola.

Un progetto complessivo pari a 1.250.000 euro (500 mila euro il finanziamento di Regione Liguria, 600 mila il Comune e 150 mila il Villaggio) che comprende una palestra, i cui lavori inizieranno a breve e si concluderanno entro il 2019, dieci parcheggi (ancora da realizzare) e nove mini appartamenti, di cui uno già arredato. Progettati dall’arch. Marina Tiscornia, gli alloggi hanno una superficie compresa tra i 37 ed i 50 metri quadrati e sono destinati a cittadini residenti a Chiavari da almeno 5 anni, in situazioni di disagio economico, sociale o con sfratto esecutivo, individuati da apposite graduatorie dei Servizi Sociali. Condizioni necessarie sono l’utilizzo temporaneo della struttura, il canone agevolato e la possibile compartecipazione del Comune di Chiavari in caso di insolvenza.

«La crisi abitativa è un grave problema a livello nazionale che gli enti pubblici, in sinergia con quelli privati, tentano di contrastare e risolvere impegnandosi a fornire risposte concrete ed immediate ai cittadini che ne fanno richiesta – interviene il Sindaco di Chiavari, Marco Di Capua – Ed è questo il caso del Centro Franco Chiarella. Grazie al contributo di Regione Liguria e alla collaborazione del Villaggio del Ragazzo, siamo riusciti a fornire un’offerta abitativa sociale di qualità, aiutando gli ospiti nel processo d’integrazione con la comunità».
«I destinatari degli alloggi, che verranno valutati dai Servizi Sociali del Comune, così come individuati della Legge Regionale n.38 del 03/12/2007 – l’assessore alla Sanità, Giuseppe Corticelli – sono soggetti in precarie condizioni economiche e sociali ed abitative (perdita del lavoro, disabilità, sfratti esecutivi ecc…) che necessitano di particolari forme di accompagnamento e di sostegno al fine di risolvere e fuoriuscire dalla propria condizione di bisogno».
«I servizi sociali, laddove necessario – precisa l’assessore ai Servizi Sociali, Fiammetta Maggio – potranno accompagnare queste situazioni con interventi aggiuntivi, sia comunali, volti al sostegno della domiciliarità (assistenza domiciliare tutelare, telesoccorso, pasti caldi a domicilio ecc…), sia ministeriali, quali la valutazione del beneficio del Reddito di Inclusione. Gli alloggi sono destinati a nuclei famigliari di massimo tre persone, anche disabili».
«Bisogno di casa ma pure bisogno di accompagnamento per rimuovere le cause della precarietà abitativa. Prima fra tutte la mancanza di lavoro e poi di una rete di solidarietà e di condivisione – conclude il Presidente del Villaggio del Ragazzo, prete Rinaldo Rocca – Ci auguriamo che chi passerà per questi appartamenti possa ritrovare una soluzione stabile per una cittadinanza dignitosa».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli