Cernia ancora viva nella teglia: il cuoco si commuove e la risparmia

Ancora boccheggiava spasmodicamente alla ricerca di ossigeno: lo chef e lo staff del ristorante si sono commossi, e hanno deciso di salvarla, rimettendola in mare

Cernia ancora viva nella teglia: il cuoco si commuove e la risparmia
Golfo Paradiso, 17 Gennaio 2018 ore 12:29

Lo chef si ritrova la cernia ancora viva sulla pirofila e, commosso, non se la sente di cuocerla: e così decide di salvarla, riportandola in mare.

La cernia "Marta" commuove il ristorante

Una cernia da quasi due chili, pronta sulla teglia per essere infornata, fresca, freschissima... pure troppo: ancora viva. Lo chef di un ristorante di Camogli se l'è trovata innanzi ancora boccheggiante, nell'atto di contrarre le branchie alla disperata ricerca di ossigeno: e proprio non se l'è sentita di cucinarla. E così il ristoratore, Riccardo Braghieri, titolare del ristorante Cucù, mosso dalla commozione assieme al resto dello staff ha deciso di salvarla. L'hanno dunque affidata, non prima di averla addirittura battezzata al nome di "Marta", allo stesso amico pescatore che l'aveva catturata quella mattina, che si è offerto di riportarla in mare. Marta è stata messa in un catino e quindi liberata in acqua a pochi passi dal ristorante.

«Lei ora è in viaggio verso qualche tana, e noi tutti contenti», ha scritto Braghieri su Facebook, «ma senza la sua tenacia e voglia di vivere non c’è l’avremmo fatta... e questo vale anche per gli esseri umani. Alcuni lo chiamano miracolo».

Cucù Cernia. Alle ore 22,35 la Marta ( così l’abbiamo chiamata) è stata liberata nel mare di Camogli. Si ringrazia il Il Marchese Ottonello che si è bagnato i piedi ... Lei ora è in viaggio verso qualche tana.. e noi tutti contenti . Ma senza la sua tenacia e voglia di vivere non c’è l’avremmo fatta... e questo vale anche per gli esseri umani. Alcuni lo chiamano miracolo....

Pubblicato da Riccardo Braghieri su Venerdì 12 gennaio 2018