Chiavari, Di Capua non vuole prorogare l'appalto sui rifiuti

Chiavari, Di Capua non vuole prorogare l'appalto sui rifiuti
Chiavari - Lavagna, 25 Luglio 2018 ore 10:21

Il primo cittadino di Chiavari Marco Di Capua non vuole prorogare l'appalto per la gestione dei rifiuti che scadrà la prossima primavera. Il sindaco invita la città metropolitana ad indicare un operatore.

Per il 2020 è previsto un sistema di raccolta rifiuti omogeneo per tutti i comuni della città metropolitana

"Non siamo disposti a concedere nessuna proroga all’attuale gestore del servizio. Città metropolitana ci faccia sapere quali sono i tempi per il subentro dell’ente di governo dell’area omogenea", così scrive il sindaco Marco Di Capua.

L'appalto scade il prossimo 30 aprile e già a settembre di quest'anno l'amministrazione vorrebbe pubblicare il bando per la gara europea, affidando così il servizio in primavera al nuovo gestore. Nel 2020, però, è previsto che la raccolta e lo smaltimento della spazzatura sia gestito da un solo operatore che copre il territorio di tutti i comuni che fanno parte della città metropolitana. Per questo motivo Di Capua ha chiesto quali saranno i tempi con precisione per far subentrare il gestore dell'area omogenea.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter