Chiavari, novità Photored: si può consultare on line la documentazione fotografica dell’infrazione

Direttamente sul sito web del Comune di Chiavari

Chiavari, novità Photored: si può consultare on line la documentazione fotografica dell’infrazione
Cronaca Chiavari - Lavagna, 21 Novembre 2018 ore 15:03

Photored a Chiavari tra corso G. Garibaldi, corso V. De Michiel e corso G. B. Assarotti: ora si consultare on line la documentazione fotografica dell’infrazione.

Installato in uno degli incroci più pericolosi di Chiavari

Dal 20 giugno 2018 è attivo, in corrispondenza del semaforo dell’incrocio di corso G. Garibaldi, corso V. De Michiel e corso G. B. Assarotti, il sistema di rilevamento elettronico photored. Installato in uno degli incroci più pericolosi di Chiavari per regolamentare il flusso di veicoli e multare coloro che non rispettano il codice della strada. Grazie alla telecamera, il dispositivo rileva la targa del veicolo in due punti, un metro prima della linea d’arresto e due metri dopo, ma la sanzione scatta solo quando entrambe le barriere virtuali vengono superate: in questo modo la Polizia Municipale controlla, documenta e sanziona, tramite prova fotografica, il passaggio con il rosso o i casi in cui venga “bruciato il verde”.

Si può consultare  on line la documentazione  fotografica dell’infrazione

La novità introdotta dall’amministrazione comunale consiste nella possibilità di consultare la documentazione fotografica dell’infrazione, per passaggio con semaforo rosso, direttamente sul sito web del Comune di Chiavari www.comune.chiavari.ge.it (nell’homepage all’interno della sezione Uffici Comunali > selezionare Polizia Municipale > cliccare su Visione documentazione fotografica Infrazioni). Per accedere al collegamento e usufruire del servizio online è necessario essere in possesso del verbale (regolarmente recapitato a casa) ed inserire negli appositi spazi della schermata i dati dell’infrazione, nello specifico: la targa del veicolo, la data dell’infrazione, la postazione (ovvero la direzione in cui si transitava al momento del passaggio) e il numero ADI riportato sul verbale nella parte iniziale.

«Aumentiamo la trasparenza nel rispetto della privacy»

«Grazie a questo strumento online diamo la possibilità ai cittadini di accertare la propria infrazione – sottolinea l’assessore alla viabilità Giuseppe Corticelli -. Aumentiamo la trasparenza nel rispetto della privacy: le immagini riportano sia l’ora che la data, permettendo di constatare l’effettivo passaggio con semaforo rosso della vettura, senza inquadrare il conducente, i passeggeri o gli altri veicoli in transito».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli