Menu
Cerca

Cima Prod compie il primo anno di vita

Aperta la sede operativa della casa di produzioni cinematografiche in corso Gianelli 20 a Chiavari

Cima Prod compie il primo anno di vita
Chiavari - Lavagna, 23 Aprile 2019 ore 17:55

Il prossimo 3 maggio compirà il suo primo anno di vita Cima Prod Srl, la nuova casa di produzioni cinematografiche radicata nel Tigullio, ma con un ampio respiro, di livello sia nazionale che internazionale. Tempo di bilanci, tra alcuni lavori già completati, altri in piena fase di produzione e altri ancora in progettazione: sono stati dodici mesi intensi, andati anche ben oltre alle più rosee aspettative.

Aperta la sede operativa della casa di produzioni cinematografiche in corso Gianelli 20 a Chiavari

Lo confermano i soci fondatori, a cominciare dal presidente Nerio Bergesio: “Siamo entrati subito nel vivo e, francamente, non ce lo aspettavamo di andare così bene già in partenza. Contestualmente, siamo riusciti anche a mettere molte basi in vista del secondo anno di vita, con incarichi anche piuttosto prestigiosi, all’interno di grosse produzioni di livello internazionale. Nei giorni scorsi, il nostro bilancio è stato votato dagli otto soci presso la sede di Confindustria a Chiavari. Inoltre, abbiamo aperto la sede operativa in corso Gianelli 20 a Chiavari. Sarà il nostro quartier generale, ma abbiamo intenzione anche di arricchirla ed in futuro di aprirla alla città, potendo contare su un ampio patrimonio bibliografico e di video legati al mondo del cinema”. Intanto, ecco un riepilogo dei progetti conclusi, in fase di lavorazione o previsti. Due cortometraggi realizzati: si tratta di ‘Calceide’ e de ‘I parenti del frantoio nero’. Il cinema all’aperto, promosso dal Comune di Chiavari in collaborazione con il Circolo del Cinema Lamaca Gioconda: sono state effettuate quattro proiezioni nel 2018 e ne sono preventivate il doppio nel 2019. Due cortometraggi nell’ambito del progetto ‘Generare il futuro’, realizzato dalle Acli di Roma, dal Forum delle Associazioni Familiari e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: ‘La comunicazione efficace’ e ‘Il lavoro mobilita l’uomo’. Il documentario per commemorare la giornalista Ilaria Alpi, trasmesso lo scorso 20 marzo alla scuola Ilaria Alpi di Chiavari in occasione dei 25 anni dalla morte. In lavorazione ‘Cinefilosofo’: un progetto in collaborazione con Lamaca Gioconda e la scuola Ilaria Alpi di Chiavari, per la realizzazione di un cortometraggio. Lodovica Marini e Daniele Lazzarin stanno tenendo un corso di sceneggiatura agli studenti. L’obiettivo è tradurre questo materiale in un film incentrato sul diritto alla verità. In cantiere i cortometraggi: ‘I soliti tre’ di Max Gaggino (in fase di produzione, è dedicato a una storia di migrazioni); ‘La notte di San Giovanni’ di Simone Caridi (in fase di produzione, è un thriller/horror ambientato a Triora); ‘Rituali’ di Daniele Bergesio (in fase di elaborazione e produzione, è una storia di depressione ambientata nelle Langhe); ‘Zombelin’ di Nerio Bergesio (in fase di elaborazione, è un horror/comico ambientato nel Tigullio). Si stanno mettendo le basi per il grande lungometraggio ‘Quinquela’, che sarà girato nel 2020 dal famoso regista argentino Juan Bautista Stagnaro, originario di Sestri Levante. Alcune scene dovrebbero essere girate nel Tigullio, con la supervisione di CIMA Prod. In fase di definizione una serie di film tratti dai romanzi dello scrittore Ettore Comi. Prevista la realizzazione di alcuni documentari nel Tigullio a cura di Thierry Bertini, celebre e affermato documentarista, i cui lavori sono stati trasmessi su emittenti nazionali. La realizzazione di una web series, tratta da un libro di Giovanni De Bona, da presentare alla Rai. Gestione della sezione cinematografica del Festival della Parola, sempre in collaborazione con Lamaca Gioconda. La realizzazione di un format su salute e benessere. La realizzazione di diversi video pubblicitari, spot e video turistici. La collaborazione a diversi progetti del regista Fredo Valla.

“Un’attività davvero molto intensa – conclude Nerio Bergesio – Vogliamo ringraziare chi ha subito creduto in noi in questo primo anno di vita, oltre all’impegno profuso da tutti i nostri soci e collaboratori, che ci ha permesso di toccare questi livelli. Un grazie particolare anche alla Genova Liguria Film Commission e a Land, due realtà con cui collaboriamo e che rappresentano per noi dei prestigiosi e importanti partner. Speriamo in un 2019/2020 altrettanto ricco di soddisfazioni”.