Città divisa su piazza Roma

Oltre 100 firme per dire no alla nuova piazza Roma. La replica del sindaco Marco Di Capua «E’ solo una proposta»

Città divisa su piazza Roma
Chiavari - Lavagna, 22 Luglio 2018 ore 11:16

Chiavari, progetto di "restyling" di piazza Roma, alcuni cittadini sono contrari, altri, commercianti compresi, invece favorevoli.

I promotori della petizione su piazza Roma hanno raccolto oltre un centinaio di firme

Ha superato il centinaio di firme, la proposta contro il “restyling” della porzione Nord di piazza Roma a Chiavari. In una lettera, protocollata lo scorso 29 giugno, indirizzata al sindaco Marco Di Capua, i promotori della petizione Eugenia Levaggi, e Massimo Mallucci, entrambi ex assessori comunali, spiegano le ragioni del loro no. «Piazza Roma è uno dei luoghi più cari alla memoria dei chiavaresi – sostengono nella lettera -. Si tratta di una piazza storica, ben inserita nel contesto urbano, da un punto di vista architettonico e di arredo. La piazza è bella così com’è e può talvolta anche ospitare delle esposizioni».

No alla pista di pattinaggio in piazza Roma dai due ex assessori

Secondo gli ex amministratori, strutture come la pista di pattinaggio deturperebbero la storica piazza: «Permettiamo di farLe osservare – riferendosi al sindaco -, come un qualunque progetto non possa cadere nel contesto cittadino a macchia di leopardo, me debba essere inserito in un progetto che individui un percorso storico, economico e di sviluppo, in un ambito omogeneo nell’interesse della città. Non vediamo proprio come possano abbellire piazza Roma, improvvisate piste di pattinaggio, con gabinetti pertinenziali, tendoni di plastica e altre baracche».

Per Di Capua è solo una proposta

La replica di Di Capua: «Si tratta solo di una proposta, non esiste alcun progetto» «Il rendering comparso sui giornali era solo una proposta – ha replicato il primo cittadino chiavarese -. Un’ipotesi per riqualificare la piazza e ricollocare la pista di pattinaggio sul ghiaccio (nda che tutt’ora nel periodo invernale è installata da diversi anni in piazza Fenice -. Non vi è alcun progetto, neppure preliminare».

Ma per i commercianti della zona, qualsiasi progetto di riqualifica di piazza Roma sarebbe positivo

Qualunque intervento che porta a migliorie nella zona del levante della città è ben accetto. E’ questo il parere di Stefano Cataldo, presiddente del nuovo Consorzio “Le Vie del Levante” che raggruppa un centinaio di esercenti di corso Dante, piazza Cavour, via Veneto e piazza Roma: «Per quanto riguarda il progetto di “restyling” di piazza Roma, qualunque intervento che porti migliorie, riqualificazione dell’area ed un maggior afflusso di persone dalle nostre parti, è gradito e visto di buon occhio. Poi i prospetti si possono discutere e perfezionare». Cataldo sottolinea, non solo in piazza Roma ma in tutta l’area, la necessità di apportare migliorie al decoro urbano: «Per quanto riguarda il tema del decoro e della pulizia, noi del Consorzio ci aspettiamo nei prossimi mesi significativi miglioramenti da parte dell’amministrazione. Vigileremo attentamente in questo senso, pronti, nel caso ce ne fosse bisogno, a farci sentire, in maniera adeguata».