Concorso per le borse di studio

A renderlo noto la “Fondazione Italiana Antonio Devoto”

Concorso per le borse di studio
Cronaca Chiavari - Lavagna, 14 Novembre 2018 ore 17:59

La “Fondazione Italiana Antonio Devoto” con sede in Chiavari, Corso Genova n.10/2 rende noto che è stato indetto, ai sensi dell’art.2 comma 2 lettera a) del proprio Statuto, un concorso per il conferimento di borse di studio a favore di studenti meritevoli, di ambo i sessi, appartenenti a famiglie di non agiate condizioni economiche, i quali nell’anno scolastico 2018/2019 frequentano regolari corsi di studio presso Istituti statali e paritari di istruzione primaria, secondaria inferiore, superiore e centri di formazione professionale.

I requisiti per ottenere le borse di studio

Ai sensi di Statuto, requisito per la partecipazione al concorso è la NAZIONALITÀ’ ITALIANA (compresi i CITTADINI ITALIANI NATI ALL’ESTERO, CON PREFERENZA A QUELLI NATI NELLA REPUBBLICA ARGENTINA) e la RESIDENZA ANTERIORE DI ALMENO DUE ANNI NEL TERRITORIO DEI SEGUENTI COMUNI: Chiavari, Borzonasca, Carasco, Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese, Cicagna, Cogorno, Coreglia, Favale di Malvaro, Lavagna, Leivi, Lorsica, Lumarzo, Mezzanego, Moconesi, Moneglia, Ne, Neirone, Orero, Rezzoaglio, San Colombano Certenoli, Santo Stefano d’Aveto e Sestri Levante.

DISPOSIZIONI CONCERNENTI IL CONCORSO

  1. la domanda di partecipazione al concorso, (vedi modulo allegato), in carta libera – rivolta al Presidente della Fondazione – deve essere redatta dal richiedente ovvero se minorenne dai genitori o da chi ne fa le veci e contenere tutte le indicazioni utili a comprovare lo stato di bisogno e deve essere indirizzata e spedita a “FONDAZIONE ITALIANA ANTONIO DEVOTO”, Corso Genova 10/2, Chiavari 16043 o via mail al seguente indirizzo di posta elettronica: fondazionedevoto@libero.it
  2. alla domanda da far pervenire entro il 15 DICEMBRE 2018 deve essere allegata 1’ AUTOCERTIFICAZIONE ai sensi e per gli effetti di cui all’art.3 della L.59/97 successivamente modificata dalla L.127/97 e dalla L.191/98 e del D.P.R.403 del 20/10/1998 e una copia di un documento d’identità dei genitori o di chi ne fa le veci, attestante:

= Dati identificativi del concorrente (luogo e data di nascita, cittadinanza e residenza, n° di telefono ed e-mail) 3)

= Composizione nucleo familiare e ogni altra indicazione relativa a particolari situazioni familiari;

 Reddito del nucleo familiare relativo all’anno 2017 calcolato e certificato tramite Mod, ISEE inferiore ad € 15.000,00;

Esito scolastico conseguito nell’anno 2017/2018 con valutazioni;

= Frequenza scolastica anno 2018/2019;

= Obbligatoriamente aggiungere in calce alla domanda le frasi:

  • “di non aver usufruito e ne’ richiesto altri contributi a titolo di assistenza da altri enti” (in caso di richiesta di questi si prega di segnalarlo all’atto della domanda e di precisare se ottenuti o se in attesa di risposta);
  • “si autorizza la Fondazione al trattamento dei dati dichiarati nella domanda, esclusivamente per le finalità previste dal bando, nei limiti delle vigenti disposizioni di legge”.

è facoltà dell’Ente provvedere alla verifica di quanto sopra dichiarato, ai sensi dell’art. 26 della L.15/68; in caso di dichiarazione mendace la persona sarà perseguibile penalmente;

il Consiglio di Amministrazione, eseguiti gli opportuni accertamenti e tenuto conto del reddito del nucleo familiare e del merito scolastico, delibererà, a suo insindacabile giudizio, di accogliere o respingere la domanda definendo, a favore del concorrente ammesso, UNO PER NUCLEO FAMILIARE, l’importo della borsa di studio per l’intero anno scolastico;

la consegna delle borse di studio verrà effettuata direttamente all’assegnatario mediante cerimonia di premiazione.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli