Cronaca
Chiavari

Corona per i 100 anni del partigiano Aldo Gastaldi detto “Bisagno”

Deposizione presso le caserme di Caperana dove si trova una targa commemorativa

Corona per i 100 anni del partigiano Aldo Gastaldi detto “Bisagno”
Cronaca Chiavari - Lavagna, 09 Settembre 2021 ore 07:44

A 100 anni dalla nascita, il 17 settembre 1921, di Aldo Gastaldi, il partigiano Bisagno, il Coordinamento Anpi del Tigullio in collaborazione con i Comuni di Chiavari e di San Colombano Certenoli promuovono una serie di celebrazioni per ricordarne la figura.

Deposizione presso le caserme di Caperana dove si trova una targa commemorativa

Diverse le iniziative, a partire da ieri, con la deposizione della corona presso le caserme di Caperana dove si trova una targa commemorativa e, tra gli altri, un intervento di Mino Ronzitti, presidente dell’Istituto ligure storia della Resistenza. Sempre ieri ma nel pomeriggio un incontro con Luca Borzani e Giorgio “Getto” Viarengo nei locali Wylab in via Gagliardo dove è stata allestita la mostra fotografica sulla nascita della Resistenza. Domani, venerdì 10 settembre nella Cattedrale di Nostra Signora dell'Orto a Chiavari il vescovo diocesano Giampio Devasini celebrerà una messa alle 8.30. Nel dicembre 2019 la Chiesa genovese ha avviato il processo di beatificazione di Gastaldi. Venerdì 17 settembre, il giorno del centenario della nascita di Aldo Gastaldi, alle 10 prenderà vita il Ritorno al Casone dello Stecca, un raduno degli antifascisti del Tigullio nel luogo simbolo della Resistenza in Liguria per ripercorrere insieme il senso e l'attualità di quella scelta. Nel pomeriggio a Chiavari, alle 16, in programma la Visita alla lapide, restaurata dal Comune, posta alle spalle di piazza Fenice, che ricorda il punto in cui Bisagno nascose le prime armi, e l'inaugurazione della bacheca esplicativa collocata sulla piazza. Alle 17.30, nel giardino di Palazzo Rocca, si terrà la manifestazione conclusiva, "Buon compleanno Comandante! I ragazzi raccontano", proposta da Anpi e Comune di Chiavari in collaborazione con il Comitato promotore di cui fanno parte rappresentanti delle Chiese cattolica, protestante, ebraica e della comunità musulmana, Anpi Provinciale di Genova e Coordinamento Anpi del Tigullio, segreterie territoriali di Cgil, Cisl e Uil, Società Economica, Cai di Chiavari, associazione Entella nel cuore, istituti scolastici cittadini e Istituto ligure di storia della resistenza.