Cronaca
Emergenza sanitaria

Coronavirus, controlli a tappeto sui bus tra Sestri e Casarza

Obiettivo pizzicare (e scoraggiare) chi ancora si ostina a uscire e muoversi senza dovute giustificazioni

Coronavirus, controlli a tappeto sui bus tra Sestri e Casarza
Cronaca Sestri - Val Petronio, 03 Aprile 2020 ore 13:20

Controlli a tappeto sui mezzi pubblici tra Casarza Ligure e Sestri Levante, in collaborazione tra Comune di Sestri ed Atp: obiettivo evitare gli spostamenti ingiustificati.

Coronavirus, controlli a tappeto sui bus tra Sestri e Casarza

Dopo le verifiche effettuate a Chiavari dieci giorni fa, continua la campagna di verifiche sul rispetto delle norme Covid19 a bordo dei mezzi Atp. Da ieri e poi per le prossime giornate, in collaborazione tra la polizia locale del Comune di Sestri Levante e agenti di Atp Esercizio, sono stati effettuati i primi controlli a tappeto sui passeggeri a bordo per verificare, oltre che il possesso del permesso di viaggio, anche il rispetto delle norme fissate dal dcpm anti Coronavirus in tema di mobilità delle persone. L’attività è stata svolta in particolare presso il capolinea di piazza Sant’Antonio e ha interessato in particolare la linea 98 e proseguirà nei prossimi tempi.

Come spiega Andrea Geminiani, coordinatore generale di Atp: «Abbiamo fatto nostro il timore espresso sia dagli autisti sia dai rappresentanti sindacali, rispetto al fatto che a
bordo ci possano essere persone che non hanno alcuna giustificazione a muoversi. Tra l’altro ad attuare comportamenti non in linea con il decreto e pericolosi in questa fase pandemica, sarebbero proprio persone anziane. I nostri agenti verificatori naturalmente non hanno la possibilità di chiedere le autocertificazioni ex dpcm e perciò l’azione di controllo può essere svolta solamente in sinergia con la polizia locale, come è stato quest’oggi a Chiavari, o con le forze dell’ordine. In media a bordo di ogni bus abbiamo trovato una dozzina di persone e in qualche caso la loro presenza era ingiustificata».

L’azione si è concentrata in particolare sugli arrivi dalle vallate dell’entroterra del levante. «Ringrazio in primis il sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio, che sulla questione del rispetto delle regole è in prima fila». Bisogna anche ricordare che in caso di mancata autocertificazione e di motivazione, scatta immediatamente la denuncia. Va anche ricordato che essendo sospesa la vendita a bordo, per salire sui mezzi di Atp bisogna essere in possesso di biglietto o abbonamento. Sempre in materia di provvedimenti anti Covid 19, Atp ha anche aumentato gli interventi di sanificazione a bordo e ha reso operativo il canale informativo telegram che a ieri aveva già ottenuto 430 iscrizioni.