Corso Operatore del Legno, iscrizioni aperte

Al Centro San Salvatore-Villaggio del Ragazzo

Corso Operatore del Legno, iscrizioni aperte
Cronaca Chiavari - Lavagna, 05 Giugno 2019 ore 14:58

Sono aperte le iscrizioni al Corso Operatore del Legno del Centro San Salvatore-Villaggio del Ragazzo.

Un corso storico

Si tratta di uno dei corsi storici dell’Ente di formazione diocesano, che ha formato moltissimi artigiani fin dai primordi, ed è uno dei tre corsi dedicati a questa figura professionale attivi in tutta la Liguria.
L’alto livello qualitativo della didattica del Villaggio si è nel tempo molto implementato, allargando i percorsi formativi non solo al mondo dell’artigianato, ma anche a quello della progettazione applicata alla lavorazione del legno.

La proposta

Il Corso Operatore del Legno del Centro San Salvatore – Villaggio del Ragazzo è un corso triennale IeFP (Istruzione e Formazione Professionale), che come tutti i triennali ha validità scolastica e conferisce una qualifica professionale che è valida come i primi tre anni di media superiore. Il Corso permette l’accesso al 4° Anno sempre al Villaggio oppure può dare l’accesso a un 4° e 5° Anno in una scuola tecnica o una scuola di Stato per l’accesso all’esame di maturità. Questo valore aggiunto non è trascurabile, perché le competenze richieste ai ragazzi, oggi, non sono solo legate al livello professionale, ma devono essere competenze che facciano di loro innanzitutto dei cittadini e che, in secondo luogo, diano loro la possibilità di accedere anche ad altri percorsi di studio e di specializzazione, fino ad arrivare anche all’Università.

Giovanni Barigione: «Consiglio d’intraprendere questo percorso formativo perché il falegname è un bel lavoro di cui ci sarà sempre bisogno»

«Da tre anni circa ho aperto la mia piccola attività artigianale, fatto che mi permesso di trasformare in lavoro la mia passione – commenta Giovanni Barigione, artigiano del legno ed ex allievo del Villaggio del Ragazzo – Ciò che, infatti, mi appassiona di più del mio lavoro è sicuramente la possibilità di creare con il legno: partire da una tavola grezza e trasformarla in un mobile, un’anta o ciò che richiede il cliente. Un’altra cosa che mi piace molto è anche il rapporto col cliente, cioè confrontarsi con lui, prendere le misure, valutare e consigliarlo. Mi sento di consigliare d’intraprendere questo percorso formativo perché il falegname è un bel lavoro di cui ci sarà sempre bisogno».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli