Menu
Cerca
Chiavari

Costituito l’Archivio Luiso Sturla

La rinascita anche attraverso l’arte

Costituito l’Archivio Luiso Sturla
Cronaca Chiavari - Lavagna, 05 Giugno 2020 ore 15:05

È stata costituita l’Associazione culturale senza scopo di lucro “Archivio Luiso Sturla”. L’iniziativa mira a catalogare tutte le opere del maestro chiavarese e a svolgere nuove importanti iniziative culturali.

I 5 soci fondatori dell’Archivio Luiso Sturla

“L’iniziativa è rivolta a tutti coloro che nel tempo hanno saputo apprezzare il valore dell’artista e le qualità dell’uomo – spiegano i soci fondatori dell’associazione Rossella SoroEnzo BaracchettiIvo PerottiIlaria Diveroli e Bernardo Lopez -. Di questa comunità di persone, amici e collezionisti, l’associazione ha bisogno per consolidarsi e perseguire i propri scopi”.

La curatela artistica dell’associazione è stata affidata a Ivo Iori, ex docente ordinario presso l’Università di Parma e famoso accademico di diverse università italiane, tra cui il Politecnico di Milano. L’associazione doveva presentarsi il 28 marzo scorso, giorno del novantesimo compleanno del maestro chiavarese. Presentazione che è dovuta slittare con il lockdown.

Gli impegni dell’Associazione

Tra gli impegni, la realizzazione di un’importante mostra antologica in programma a Genova a Palazzo Ducale.

“Scopo statuario dell’associazione, promuovere e diffondere l’informazione più corretta e completa possibile sul lavoro e la figura di Luiso Sturla”.

Ad oggi, raggiunte dall’Associazione circa 120 persone:

“Lui ha apprezzato molto il nostro progetto e lo ha appoggiato sin dall’inizio. Intendiamo realizzare un catalogo generale delle opere di Luiso Sturla, che, con ampiezza di documentazione, rappresenterà uno strumento indispensabile per certificare natura, origine, contesto e collocazione dei lavori di Luiso. E poi promuovere varie altre iniziative che, ci auguriamo, definiremo anche con il prezioso contributo da parte degli associati. Al più presto speriamo di poter dare vita a un evento pubblico, nel quale ci potremo presentare ulteriormente. Intanto, andremo avanti con la promozione e con i nostri studi e le nostre ricerche”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli