Liguria

Covid e scuola, più di 1600 famiglie hanno beneficiato della proroga per rendicontare l’acquisto di tablet

"Il protrarsi dell’emergenza rende infatti necessario continuare a sostenere i giovani nella formazione scolastica"

Covid e scuola, più di 1600 famiglie hanno beneficiato della proroga per rendicontare l’acquisto di tablet
Cronaca Chiavari - Lavagna, 22 Dicembre 2020 ore 17:42

Sono oltre 1600 le famiglie liguri che hanno potuto sfruttare la proroga per rendicontare l’acquisto di tablet e connettività per svolgere l’attività didattica a distanza: si tratta di famiglie che avevano fatto domanda a Filse, per il Bando Tablet aperto e chiuso dell’aprile del 2020, per le quali la domanda era stata accolta ma che avevano tempo fino al 30 novembre scorso per rendicontare l’acquisto.

Liguria

Regione Liguria, su proposta dell’assessorato all’Istruzione e alla Formazione, aveva deciso di concedere venti giorni in più di tempo per coloro che, pur avendone diritto, non avevano ancora presentato la documentazione dell’acquisto e la conseguente richiesta di erogazione. Questa ulteriore finestra temporale si è chiusa nella sera del 20 dicembre, con un totale di 7631 domande presentate e soddisfatte. Rimane, nella disponibilità del bando, la capienza per ulteriori 5.342: da oggi Filse ricomincerà a esaminare le domande presentate ma non ancora valutate e a scalare la graduatoria fino a una previsione di copertura di pratiche con ISEE pari a circa 16.000 euro.

“Vista la necessità ancora attuale per le famiglie di ricorrere alla didattica a distanza e alle connessioni internet– spiega l’assessore Ilaria Cavo – abbiamo deciso di tenere allocate su questo bando le risorse Fse non spese pari ad oltre 2milioni e 700mila euro per aiutare, nell’ambito del bando tablet emanato da Regione Liguria lo scorso aprile, ulteriori 5.300 famiglie. Il protrarsi dell’emergenza rende infatti necessario continuare a sostenere i giovani nella formazione scolastica tanto più che questo bando vale anche in senso retroattivo: possono essere pagati con il bonus le spese per l’acquisto di strumenti, installazioni, traffico dati sostenute dal 24 febbraio 2020 con un contributo fino a 500 euro. A partire da gennaio FILSE provvederà a rilasciare le nuove graduatorie periodiche. Ma è un bando che guarda anche avanti: le 5.300 famiglie che rientreranno nelle nuove graduatorie avranno tempo fino al 30 aprile per procedere all’acquisto, pagamento e rendicontazione delle spese sul sito di Filse o rendicontare quanto già acquistato”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità