L'emergenza è anche sociale

Cristina riabbraccia mamma Annamaria dopo un anno

Giornata mondiale degli abbracci, mai come quest’anno ne abbiamo bisogno

Cristina riabbraccia mamma Annamaria dopo un anno
Cronaca 21 Gennaio 2021 ore 14:44

Oggi, 21 gennaio, è la giornata mondiale degli abbracci e mai come quest’anno ne abbiamo bisogno.

Cristina riabbraccia mamma Annamaria dopo un anno

Il lockdown, il distanziamento, la paura del contagio hanno portato le persone a non cercare più il contatto con altri. La forza e il calore degli abbracci è mancata soprattutto a chi, in solitudine, ha perso la vita. Oggi più che mai tutti abbiamo compreso quanto il contatto fisico e l’affetto possano far bene al morale e alla nostra salute fisica e psichica. È da questa riflessione che, seppur tardivamente rispetto alla prima ondata di morti portati via dalla pandemia, in alcune residenze per anziani e in qualche ospedale sono state create ad hoc le stanze dell’abbraccio. Muri di plastica morbida e trasparente ci separano dalle persone più care ma ci permettono di riabbracciarle in sicurezza.

Nella foto in evidenza, postata sul suo profilo dal governatore ligure Giovanni Toti, Cristina che dopo un anno stringe sua mamma Annamaria nella “stanza degli abbracci” di Brugnato, la prima creata in Liguria per riavvicinare gli anziani nelle Rsa alle loro famiglie. “Con questa immagine, nella giornata mondiale degli abbracci, voglio dire grazie a chi ogni giorno con piccoli grandi gesti lavora per accorciare le distanze e sconfiggere la solitudine che questo virus spesso ci ha imposto. Torneremo ad abbracciarci”, ha scritto il presidente regionale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli