Chiavari port of call

Crociere, individuata l’area per l’attracco

Prosegue il progetto chiavarese. Creati inoltre due nuovi pontili galleggianti

Crociere, individuata l’area per l’attracco
Cronaca Chiavari - Lavagna, 29 Novembre 2020 ore 09:36

Prosegue il progetto “Chiavari port of call”, individuato il possibile punto di sbarco per l’attracco delle navi da crociera.

Chiavari

Si troverà accanto all’elisuperficie, in un’area adeguata e versatile che consentirà ai pulman di giungervi direttamente. Nell’ultimo periodo estivo è stata effettuata la bonifica del fondale per verificare l’assenza di pericoli e consentire il transito delle navi.

“L’iter burocratico necessario ad ottenere tutte le autorizzazioni è a buon punto – ha detto il presidente di Marina Chiavari, Pierluigi Piombo -. Il nostro cda ha affidato all’ammiraglio Daniele Intelisano l’incarico per seguire il piano di sbarco dei crocieristi e curare la loro sicurezza. Visto l’esaurimento degli attuali posti barca da 6 metri e le molte richieste inevase, abbiamo deciso di creare due pontili galleggianti, da 20 metri ciascuno, che potranno ospitare fino ad un totale di 28 imbarcazioni di piccole dimensioni”.

Obiettivo del progetto, intercettare in città il turismo crocieristico:

“Il progetto ha una valenza strategica importante per Chiavari e per il territorio – ha aggiunto l’assessore alla Promozione della Città Gianluca Ratto -. Inizieremo a studiare insieme ai commercianti e a tutti gli operatori turistici specifici itinerari cittadini, all’insegna del commercio, della enogastronomia, della cultura e dell’arte. Siamo pronti a ricevere i crocieristi, un settore che rappresenta un’opportunità di sviluppo per la città”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità