Menu
Cerca

Delitto di Antonio Olivieri: il gup chiede nuovi accertamenti, sentenza slittata

Per l'omicidio avvenuto a Sestri Levante sono a processo la moglie Gesonita Barbosa e Paolo Ginocchio

Delitto di Antonio Olivieri: il gup chiede nuovi accertamenti, sentenza slittata
Cronaca Sestri - Val Petronio, 22 Gennaio 2019 ore 18:24

Clamoroso al processo per l’omicidio di Antonio Olivieri, l’uomo di Sestri Levante ucciso nel novembre 2017 per cui sono a processo la moglie, Gesonita Barbosa, 36 anni, e il suo convivente Paolo Ginocchio, 47 anni. Il gup ha disposto nuovi accertamenti tecnici su alcuni reperti prelevati sulla scena del delitto: due mozziconi di sigarette, alcune macchie di sangue che portano alla scala dell’ingresso dell’abitazione e capelli trovati tra le mani della vittima. Il gup ha accolto la richiesta del difensore di uno dei due imputati, rinviando così la sentenza al 21 marzo.

Per l’omicidio avvenuto a Sestri Levante sono a processo la moglie Gesonita Barbosa e Paolo Ginocchio

Per i due imputati il pm ha chiesto 30 anni a testa. Per la Squadra Mobile, che aveva effettuato le indagini, era stato Ginocchio a uccidere Olivieri spinto da Gesonita che, ludopatica, provava rabbia nei confronti dell’ex colpevole, a suo dire, di non darle abbastanza soldi. Olivieri venne ucciso nello scantinato del palazzo doveva viveva, in viale Roma a Sestri Levante, dove era sceso per riattaccare la luce che secondo l’accusa era stata tolta da Ginocchio.