Domani allerta meteo gialla nel Tigullio, arancione nel Golfo Paradiso e Val d’Aveto

Nel Tigullio dalla 00:00 fino alle 23:59 di mercoledì 31 ottobre, nel Golfo Paradiso stesso orario ma allerta più alta

Domani allerta meteo gialla nel Tigullio, arancione nel Golfo Paradiso e Val d’Aveto
Cronaca Chiavari - Lavagna, 30 Ottobre 2018 ore 14:22

Alle 15 cesserà l’allerta meteo rossa che ha interessato il Levante ma domani, mercoledì 31 ottobre, tornerà il maltempo.

Nel Tigullio dalla 00:00 fino alle 23:59 di mercoledì 31 ottobre, nel Golfo Paradiso stesso orario ma allerta più alta

-Zona C (Tigullio, Val Fontanabuona, Valle Sturla, Val Graveglia e Val Petronio ) allerta gialla dalle 00.00 alle 23.59

Zona  B (Golfo Paradiso e rispettivo entroterra ) allerta arancione dalle 00.00 alle 23.59

Zona E (Val d’Aveto) (bacini piccoli e medi) allerta arancione dalle 00.00 alle 23.59 e (bacini grandi) allerta gialla dalle 00.00 alle 17.59 poi arancione fino alle 23.59

La situazione: dopo quanto accaduto a cavallo tra la giornata di ieri e quella odierna, con venti di burrasca e mare molto intensi, inusuali per durata e ampiezza delle aree coinvolte (la boa di Capo Mele ha registrato un’altezza significativa – una specie di media – d’onda fino a 6,41 metri, una massima di 10,31 metri e un periodo di picco di 12 secondi, e oltre il 50% degli anemometri con raffiche ben superiori ai 100 km/h, con diversi valori a fondo scala), nelle ultime ore sono state osservate precipitazioni di debole intensità nel levante della regione e sul rilievi del centro. I venti si sono attestati generalmente tra deboli e moderati ancora dai quadranti meridionali, localmente forti sui rilievi, mentre la boa di Capo Mele ha registrato un’altezza d’onda significativa di poco inferiore ai 3 metri con periodo di 10 secondi e un’onda massima di 5 metri. I livelli idrometrici di tutti i bacini strumentati risultano ancora in discesa e si stanno gradualmente assestando su valori ordinari.

Dal punto di vista meteorologico tra la serata di oggi e il pomeriggio di domani è atteso un nuovo aumento dell’instabilità con rovesci e temporali sparsi ma che localmente potranno essere insistenti in corrispondenza di possibili linee di convergenza dei venti. I fenomeni saranno più probabili sulla parte centrale della Liguria. Una seconda fase, legata al fronte vero e proprio, è attesa nella serata di domani sulla nostra regione e ci interesserà anche nel corso di giovedì. E’ evidente che, stante la situazione pregressa provocata dal precedente, intenso passaggio perturbato, siano da tenere in grande considerazione sia i possibili, repentini innalzamenti di corsi d’acqua che la stabilità dei versanti.

Particolare attenzione, ovviamente, per vento e mare. Il vento, in queste ore in attenuazione da Libeccio, domani rinforzerà assumendo una componente più settentrionale a Ponente e ancora da Sud-Est a Levante, anche con raffiche. Il mare, il cui moto ondoso è attualmente in calo, tornerà a crescere dal pomeriggio di domani, mercoledì fino ad agitato, con periodo di picco (ovvero lo “spazio temporale” che intercorre tra la cresta di un’onda e la seguente) elevato. Un’attenuazione del moto ondoso è attesa dal pomeriggio di giovedì.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli