Menu
Cerca
incivili multati

Donna di Recco e furbetto "seriale" di Uscio incastrati dalle telecamere mentre abbandonano rifiuti

L'uomo multato per la quarta volta dopo aver abbandonato sacchi neri di rifiuti in zone vietate di Recco

Donna di Recco e furbetto "seriale" di Uscio incastrati dalle telecamere mentre abbandonano rifiuti
Cronaca Golfo Paradiso, 18 Maggio 2021 ore 13:55

Ha abbandonato un bidone con della vernice nei pressi del punto di raccolta rifiuti in via Pastene a Recco e poi si è allontanata pensando di averla fatta franca. Così come un uomo di Uscio, pizzicato per la quarta volta. Entrambi ringracciati e pesantemente multati

Entrambi incastrati dalle telecamere di sorveglianza

Una donna, cittadina di Recco, non sapeva che la zona era dotata di telecamere di video sorveglianza - fanno sapere dalla Polizia Municipale  - e che, in seguito alla visione dei fotogrammi da parte degli agenti della Polizia locale sarebbe stata individuata, proprio mentre usciva da un cancello nei pressi dell'isola ecologica, e pesantemente sanzionata.

Un altro episodio è avvenuto in via San Rocco, in questo caso ad essere multato è un residente di Uscio. "Agli agenti del Comando di Recco - fa sapere il sindaco Gandolfo - è bastato dare uno sguardo alla targa dell'auto dell'uomo che aveva appena depositato sacchi neri nei pressi dell'isola  ecologica di via san Rocco, per risalire alla sua identità, scoprendo che si trattava di un furbetto seriale del rifiuto, residente a Uscio, che nel giro di pochi giorni è stato verbalizzato per ben quattro volte".

Sindaco e Assessore: "Comportamenti che minano il lavoro di amministrazione e cittadini rispettosi delle regole"

Prosegue quindi l'attività di controllo avviata dall'amministrazione comunale nei punti di conferimento dei rifiuti e sotto il monitoraggio costante da parte della Polizia Locale. "Sono, infatti, in arrivo pesanti sanzioni anche per quegli incivili che insistono nel disfarsi dei rifiuti non conformi presso l'isola ecologica di San Rocco tra cui sacchi azzurri abbandonati fuori dai cassonetti e materiali da potatura lasciati senza concordarne il ritiro a domicilio, che peraltro è gratuito. Comportamenti del genere - commentano il sindaco Carlo Gandolfo e l'assessore all'ambiente Edvige Fanin - non fanno che minare il lavoro dell'amministrazione e l'impegno dei cittadini rispettosi delle regole e dell'ambiente. Il decoro della città passa attraverso il corretto comportamento di ogni singolo".