Cronaca
Tradizioni

Dopo 2 anni è tornato il Confeugo a Santa Margherita Ligure

Promossa dal Lions Club Santa Margherita Ligure-Portofino

Dopo 2 anni è tornato il Confeugo a Santa Margherita Ligure
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 28 Dicembre 2022 ore 17:44

È tornata questa mattina a Santa Margherita Ligure, nella sua versione tradizionale, dopo due anni condizionati dall’emergenza sanitaria, la cerimonia del Confeugo, promossa dal Lions Club Santa Margherita Ligure-Portofino presieduto da Gianluigi Cademartori.

Promossa dal Lions Club Santa Margherita Ligure-Portofino

Cerimonia, aperta dalla sfilata partita da piazza San Siro e dall’esibizione di musici e sbandieratori dei Sestieri di Lavagna, che ha vissuto il proprio culmine in piazza Caprera dove, prima che venisse dato fuoco ai rami di alloro, come gesto beneaugurante in vista del nuovo anno, si è tenuto l’incontro tra il doge, il sindaco Paolo Donadoni, e l’abate del popolo, che quest’anno è stato interpretato da Fabio Storelli, operatore nautico e persona attiva nel volontariato cittadino.

Storelli ha sollecitato la riposta del sindaco in merito ad alcuni temi, che riguardano la stretta attualità cittadina come il verde pubblico, in particolare quello dei Giardini a Mare e la presenza dei cinghiali in città; la riqualificazione di corso Rainusso; il rapporto con i cittadini giovani e meno giovani e con il mondo del volontariato. Il sindaco ha risposto punto per punto ai “mugugni” dell’Abate rivelando, ad esempio, che è intenzione dell’amministrazione confermare anche per il 2023 la gratuità dei mezzi Amt per gli over 70 ma che la trattativa con l’azienda di trasporto è ancora in corso. Consegnata una pergamena ad Antonio Cucco, presidente della Consulta del Volontariato di Santa Margherita Ligure. Uno speciale riconoscimento è stato consegnato anche Storelli, per il suo impegno sociale e associazionistico.

Seguici sui nostri canali