Chiavari

Estate 2020, bilancio in chiaroscuro

Bene le presenze nelle seconde case, male gli alberghi

Estate 2020, bilancio in chiaroscuro
Chiavari - Lavagna, 21 Settembre 2020 ore 14:16

Boom di presenze in città, derivate soprattutto dal turismo di prossimità e dalle tante seconde case, presenti soprattutto sul lungomare.

Il bilancio

L’Estate 2020, quella del Covid, sta passando all’archivio con un bilancio in chiaroscuro.

Segno + per presenze in città Una città viva e finalmente turistica. Alto il numero di presenze già dal mese di giugno, con un vero e proprio boom in tutto il mese di agosto. Ne sono una prova, il record di incassi per i parcheggi a pagamento riscontrato giovedì 13 agosto, giorno del tradizionale “Sbarasso” organizzato dal Civ del centro storico, e il pienone, quasi quotidiano, nei locali soprattutto del lungomare, nella nuova isola pedonale, e in piazza Gagliardo. Ad attirare l’attenzione dei visitatori, anche dei comuni limitrofi, la nuova passeggiata a mare di Preli e Fara.

Male le prenotazioni negli alberghi e calo nelle spiagge Da aprile ad agosto, in media negli alberghi della città si è sfiorato il 60% in meno di prenotazioni. Da considerare la chiusura totale tra aprile e maggio e l’incertezza dei primi mesi estivi di giugno e luglio. Sulle spiagge, da giugno ad agosto, -40% circa di presenze in meno sulle spiagge, per via delle normative anticontagio.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità