Cronaca
Eventi

Expo Fontanabuona, bilancio degli organizzatori

"Siamo molto soddisfatti dell’esito positivo della manifestazione"

Expo Fontanabuona, bilancio degli organizzatori
Cronaca Valli ed entroterra, 29 Agosto 2022 ore 16:03

È terminata ieri sera con il concerto della cantante Valentina Nassano, in arte Neve, la 38esima Expo Fontanabuona Tigullio, tornata in presenza dopo due anni di stop per la pandemia, con gli espositori (circa 40) di nuovo in vetrina nei padiglioni di Calvari, e molte attività ed iniziative da giovedì scorso, in area 1 e in area 2.

"Siamo molto soddisfatti dell’esito positivo della manifestazione"

«Siamo molto soddisfatti dell’esito positivo della manifestazione - dichiara la Presidente dell’Agenzia di Sviluppo Gal Genovese Alessandra Ferrara – siamo riusciti a creare le “condizioni ottimali” per promuovere il territorio fontanino e le sue aziende attraverso una rete di collaborazioni che ha visto uniti amministratori locali, autorità metropolitane e regionali, associazioni di categoria e le tante attività di volontariato che ci hanno affiancato nei servizi di assistenza e sorveglianza, ma anche attraverso l’organizzazione di eventi culturali che sono stati realizzati nell’Area 2 in Piazzale San Lorenzo ed al Lascito Cuneo. Un plauso particolare va fatto agli espositori che ci hanno scelto e che hanno dato fiducia a questa “nuova” edizione dopo due anni di stop: con la loro partecipazione ed il loro entusiasmo hanno dimostrato quanto Expo Fontanabuona Tigullio sia importante per tenere viva l’attenzione sui territori di entroterra, sempre più bisognosi di strategie mirate di sostegno e sviluppo per scongiurare il deperimento dei servizi ed il conseguente spopolamento».

La giornata di ieri è stata contraddistinta da un focus sul sistema degli Ecomusei metropolitani a cura del Presidente del Club UNESCO Genova Massimo Ruggero, che sta lavorando, in collaborazione con le amministrazioni, al progetto dell’Ecomuseo colombiano e dell’Emigrazione ligure della Valfontanabuona per lo sviluppo delle comunità e dell’offerta turistico-culturale e microeconomica dei territori. Ad animare la giornata fino a sera, anche l’arrivo delle autovetture della Scuderia Ferrari Club Rapallo che quest’anno festeggia i 35 anni di attività. In molti si sono avvicinati alle bellissime auto per una foto ricorso, ed hanno preso informazioni nello stand dedicato al MITO FERRARI (Area 1), nel quale hanno potuto anche incontrare il Presidente Orlando Gentile. Molto partecipato il laboratorio artistico per bambini “L'Omino dei desideri" (EMME Ed.) con l’autrice Giulia Cocchella (Area 1) Giulia Cocchella vive e lavora a Genova. Le piace inventare storie per bambini e viaggiare in bicicletta, ma ha imparato che è meglio non scrivere e pedalare contemporaneamente. I suoi libri sono pubblicati da Emme, EL, Notes e Sistemi Editoriali.  In Area 2 c’è stata invece la presentazione del “giallo” di Rosa Cerrato “Il ritorno del Doge” (IX episodio del Commissario Nelly Rosso). L’autrice ha dialogato con Goffredo Feretto. Intermezzo musicale di Barbara Petrucci Fontanabuona e oltre Tante persone hanno partecipato anche al laboratorio di cucina “L’Antico forno a legna Da Carlo di Montebruno che presentato Canestrelli, panettoni e canditi, ed illustrato le tecniche e segreti della lavorazione. I presenti sono stati omaggiati dei canestrelli da cuocere a casa (Area 1). Gran finale la sera con la commedia teatrale in zeneise “Giacumin, bellu e fantin” di M. Persico a cura della Compagnia “I Rüspanti” della Val Graveglia (Area 2), e NeVe Valentina Nassano in concerto (Area 1) La specialità gastronomica della serata era: Menestrún funtanin (minestrone) a cura della Pro Loco di S. Colombano Certenoli

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter