Cronaca
chiavari

Feste di Luglio, il vescovo Devasini "sferza" la politica

E cita la scomparsa improvvisa del compianto sindaco Marco Di Capua

Feste di Luglio, il vescovo Devasini "sferza" la politica
Cronaca Chiavari - Lavagna, 03 Luglio 2022 ore 08:23

Messa Pontificale, ieri 2 luglio nella cattedrale di Chiavari, per la solennità patronale della Madonna dell'Orto: a presiederla il vescovo di Chiavari Giampio Devasini, che ha accolto la nuova amministrazione insediatasi dopo il ballottaggio e il sindaco Federico Messuti. Presenti anche le autorità militari e membri dell'opposizione.

Monsignor Devasini ha incentrato la sua omelia essenzialmente sul rapporto tra cristiani e politica:

"La politica o è «la più alta forma di carità» come amava definirla il grande san Paolo VI o è solo un luogo in cui si fanno affari, in cui si curano interessi privati e allora si capisce la progressiva e ahimè crescente disaffezione dei cittadini nei confronti della politica" ha affermato Devasini, con riferimento ai recenti dati di affluenza delle elezioni comunali chiavaresi.

Un ricordo anche per il compianto sindaco Marco Di Capua, scomparso improvvisamente lo scorso anno:

"Fa’ oggi quello che sicuramente sarai stato contento di aver fatto quando giungerà sorella morte, magari all’improvviso come è accaduto al nostro caro Marco Di Capua che ricordiamo tutti con affetto e gratitudine: metti cioè oggi la tua vita a servizio degli altri. È l’unico modo che hai per salvarla dalla deriva della superficialità, dell’inconsistenza, dell’inquietudine, per salvarla dalla deriva del fallimento".

L'omelia integrale:

UCS 2022_8 - Omelia Devasini 2 luglio Chiavari

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter