Frana di via Gazzo, l'11 dicembre la prima udienza

Nel 2014, la colata di fango travolse l'abitazione di via Gazzo dei coniugi Armenise, morti sul colpo

Frana di via Gazzo, l'11 dicembre la prima udienza
Valli ed entroterra, 28 Agosto 2018 ore 10:52

Già nel 2009 i coniugi Armenise segnalarono la pericolosità del versante di via Gazzo, sopra la propria abitazione.

Frana di via Gazzo, l'11 dicembre la prima udienza civile

Partirà l'11 dicembre il processo civile per la frana di via Gazzo a Leivi. Il 10 novembre 2014 una frana, travolse e uccise la casa di Carlo Armenise, 73 anni, e Franca Iacino, 69 anni. Gli eredi della coppia hanno citato il Comune di Leivi per una richiesta danni. La coppia, infatti, aveva già segnalato cinque anni prima della caduta della frana, la pericolosità del versante a monte del proprio immobile. Agli atti esiste un verbale dei vigili del fuoco del settembre 2009 sulla situazione del versante.

L'Autorità giudiziaria stabilirà se ci sono stati errori o omissioni nella gestione dell'emergenza. La richiesta danni, cifra non confermata, è quantificata sui 2 milioni di euro. A difendere gli eredi della coppia, l'avvocato chiavarese Federico Macellari.