Frana di via Gazzo, la prima udienza a dicembre

Il 10 novembre 2014 cumuli di fango e detriti, travolsero la casa di Carlo Armenise, 73 anni, e Franca Iacino, 69 anni.

Frana di via Gazzo, la prima udienza a dicembre
Cronaca Valli ed entroterra, 07 Settembre 2018 ore 08:13

Partirà l’11 dicembre a Genova con la prima udienza, il processo civile per la frana di via Gazzo. Il 10 novembre 2014 cumuli di fango e detriti, travolsero la casa di Carlo Armenise, 73 anni, e Franca Iacino, 69 anni.

Frana di via Gazzo, la prima udienza a dicembre

Gli eredi della coppia hanno citato il Comune di Leivi per una richiesta danni. I due coniugi segnalarono nel 2009, al Comune di Leivi e ai Vigili del Fuoco, la pericolosità del versante a monte del proprio immobile. A difendere gli eredi, l’avvocato chiavarese Fabio Macellari; per il legale agli atti esisterebbe un verbale dei vigili del fuoco del settembre 2009 sulla situazione del versante. Da parte del comune di Leivi, difeso dallo studio legale Raggi di Genova, non esiste alcuna relazione tra l’allarme del 2009 e la tragedia del 2014: per contenere le pietre staccatesi dal versante nel 2009, era stato sufficiente costruire un muretto. Cosa ben diversa dalla grande frana che si era abbattuta sull’abitazione nel novembre 2014, con l’ingente quantità d’acqua caduta e la fragilità del terreno, situato decisamente più in alto. Con il processo, l’Autorità giudiziaria stabilirà se ci sono stati errori o omissioni nella gestione dell’emergenza. Non confermata la cifra a cui ammonta la richiesta danni, che sembra sia quantificata sui 2 milioni di euro.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli