Frazioni in rivolta per gli autobus

A San Rocco un’intera comitiva di bambini bielorussi è stata lasciata a piedi

Frazioni in rivolta per gli autobus
27 Agosto 2017 ore 00:40

Linea Atp, per le frazioni: un disastro.

Bambini bielorussi lasciati a piedi, le frazioni in rivolta

Proseguono i mugugni sul servizio, soprattutto anche dopo che il giorno di San Rocco un’intera comitiva di bambini bielorussi è stata lasciata a piedi. I piccoli avrebbero dovuto assistere al «Premio Internazionale Fedeltà del cane», come lo scorso anno, manifestazione giunta al 56ma edizione, che convoglia a San Rocco centinaia di persone.

Paola Milanese, presidente dell’associazione «Liguria mare onlus» è indignata: «Li ho portati da Recco pagando 18 euro in anticipo, ma era impossibile salire». Notissima la scarsità di parcheggi e l’interdizione alle auto non residenti, in prossimità dell’evento, che contempla anche una sagra, con tavoli e punti di ristoro: si conta su Atp. Invece proprio quel giorno il piccolo mezzo di collegamento era stracolmo e nessuno si è preoccupato di incrementare le corse o le corriere.

Non sono stati i soli, i bimbi e accompagnatori, perché anche parecchi turisti avevano intenzione di raggiungere la piccola frazione, ma non è stato possibile, se non a piedi. Lunedì 21 agosto, il bis: la nuova lamentela riguarda gli orari esposti in bacheca a Camogli verso Ruta, che, a detta della popolazione, non vengono rispettati. Qualcuno perde spesso il bus perchè passa con 3 o 5 minuti di anticipo e non aspetta. Sotto accusa soprattutto la linea 73 che ha gli orari stampati in tutte le fermate e su Internet: «Nei giorni feriali collega Camogli con Rapallo,- spiega Luigi Fassone – partenza teorica dalla stazione alle 19,13, collegamento teorico a Ruta alle 19,25 con quella (75T) che proviene da Recco e arrivo nella Città Ruentina alle 19,52». Invece: arriva a Ruta con 3-5-7 minuti di ritardo. L’altra linea, però, 75T, parte in orario perfetto da Ruta e chi ha pagato il biglietto resta a piedi. Nessun autista ha mai mostrato interesse verso queste criticità, sebbene muniti di telefono cellulare, a parte uno, che tuttavia, sebbene abbia avvertito il collega, non è stato ascoltato e ha scaricato i passeggeri a una fermata senza alcun mezzo in loro attesa.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità