Frecciabus, due ausiliari al casello di Rapallo e controlli sulla Ruta

Dal 1° ottobre finisce la fase sperimentale

Frecciabus, due ausiliari al casello di Rapallo e controlli sulla Ruta
Rapallo - Santa Margherita, 24 Agosto 2018 ore 09:30

Trova un nuovo impulso il Frecciabus, il servizio navetta di interscambio su cui salgono i passeggeri dei pullman turistici in arrivo al casello autostradale di Rapallo per raggiungere le località turistiche del Tigullio Occidentale (Rapallo, Santa Margherita e Portofino). Così emerge dall’incontro di ieri pomeriggio (23 agosto) tra dirigenti di Atp Esercizio, Città Metropolitana, rappresentanti dei Battellieri e amministrazioni di Rapallo, Santa Margherita e Portofino.

«Un momento di confronto importante, che è servito a comprendere meglio le criticità e anche a mantenere fisso l’impegno per un servizio che vogliamo rilanciare» - dice Garbarino.  Successivamente, in Comune a Rapallo, si sono toccati vari temi e anche decisa qualche novità operativa.

Presente Enzo Sivori, presidente di Atp Esercizio, con il direttore amministrativo Andrea Geiniani e il direttore operativo Roberto Rolandelli, si è stabilita la necessità di aggiungere all’attuale filtro all’uscita del casello di Rapallo, dove due ausiliari Atp con gli agenti di polizia locale di Rapallo controllano il transito delle corriere bloccando e indirizzando al parcheggio di interscambio quelle che non fanno parte della “white list”, anche un secondo filtro nella zona della Ruta.  A questo modo si riusciranno a controllare i pullman gran turismo che escono al casello di Recco e ercorrono la via Aurelia proprio con l’obiettivo di  evitare i controlli.

Frecciabus, due ausiliari al casello di Rapallo e controlli sulla Ruta

Per quanto riguarda i controlli all’uscita del casello autostradale di Rapallo, questione che si è rivelata tra le più complesse in queste settimane, Atp Esercizio ha ribadito la scelta di collaborare con il comando di polizia locale di Rapallo con un impegno diretto: «Due nostri ausiliari, con indosso una pettorina e quindi ben identificabili, saranno in prossimità dello svincolo autostradale per verificare l’eventuale passaggio di pullman gran turismo. Nel caso in cui si tratti di transiti non consentiti, gli ausiliari contatteranno gli agenti della polizia locale di Rapallo che potranno anche elevare verbali e sanzioni. Ovviamente l’obiettivo è quello di far rispettare le norme e far andare i pullman al parcheggio di interscambio» - dichiara Enzo Sivori, presidente Atp Esercizio. Rispetto alla questione dei Battellieri, si è ribadita la piena collaborazione: «Atp offre in accordo con i Comuni un servizio che serve a migliorare la qualità della vita e la vivibilità del Tigullio, ma in armonia con chi fa turismo e crea lavoro, come i Battellieri, rappresentati da Alfredo Cupido. Resta dunque il nostro obiettivo di portare i turisti dal parcheggio di Interscambio anche
all’imbarcadero di Rapallo o di Santa Margherita» - ribadisce Garbarino.