Menu
Cerca

Furti ai malati terminali, l’operatrice è caduta nella trappola della polizia

Un portafogli era stato piazzato dagli agenti come esca: le immagini che ne mostrano il furto sarebbero una prova «inequivocabile»

Furti ai malati terminali, l’operatrice è caduta nella trappola della polizia
Cronaca Chiavari - Lavagna, 20 Gennaio 2019 ore 08:47

Il Secolo XIX di oggi rivela un nuovo dettaglio della vicenda che ha visto l’arresto di Valentina Tamburini, operatrice socio sanitaria di 50 anni, ritenuta responsabile di almeno otto furti ai danni dei malati terminali ricoverati all’Hospice di Chiavari. Se, infatti, la Tamburini all’udienza di fronte al gip di venerdì mattina si è avvalsa della facoltà di non rispondere, ad incastrarla vi sono le riprese delle telecamere di sorveglianza. Una in particolare, figlia di una trappola tesa dai poliziotti che avevano piazzato come esca un portafogli con dentro 60 euro nella stanza di un paziente: «inequivocabili», così le definisce il vicequestore Luca Capurro, le immagini che dimostrerebbero come la Tamburini si sia impossessata del portafogli mentre il paziente era stato portato fuori dalla stanza per essere sottoposto ad alcuni esami.