Cronaca

Furto di corrente elettrica, un arresto a Santa Margherita

A Chiavari tratto invece in arresto un tunisino senza fissa dimora, per reati inerenti gli stupefacenti

Furto di corrente elettrica, un arresto a Santa Margherita
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 21 Febbraio 2018 ore 12:42

Due arresti compiuti dai Carabinieri e Santa Margherita e Chiavari.

Furto di corrente elettrica

Aveva sottratto corrente elettrica pubblica per un valore stimato di circa 400 euro: per questo un 41enne di Santa Margherita Ligure è stato arrestato dai Carabinieri della locale stazione con l'accusa di furto aggravato continuato. Il sammargheritese, F.P., residente in via Somalia, aveva divelto i sigilli al contatore apposti nei giorni precedenti dai tecnici Enel, e tramite un bypass si era attaccato alla rete pubblica.

Reati inerenti gli stupefacenti, arrestato a Chiavari un tunisino

Un altro arresto, questa volta effettuato dai Carabinieri di Chiavari, è stato disposto dal tribunale nei confronti di un cittadino tunisino di 43 anni, senza fissa dimora e con svariati pregiudizi di polizia. L'uomo era sottoposto al divieto di dimora a Genova, ma i giudici del capoluogo hanno deciso, in seguito a indagini per reati inerenti gli stupefacenti, hanno deciso di ordinare la misura di custodia cautelare in carcere: il tunisino è stato rintracciato per l'appunto a Chiavari, in un Bed & Breakfast del centro storico, da cui è stato quindi tratto in arresto ed associato presso il carcere di Marassi.