Recco

Getta materiali edili nei cassonetti, denunciato il titolare di un’impresa

Una decina, nel mese di dicembre a Recco, gli accertamenti e le conseguenti sanzioni amministrative nei confronti di altrettante persone per conferimento illecito

Getta materiali edili nei cassonetti, denunciato il titolare di un’impresa
Cronaca Golfo Paradiso, 22 Gennaio 2021 ore 14:09

Sono stati inchiodati dalle telecamere quei cittadini che, nel mese di dicembre, hanno commesso l’incivile gesto di abbandonare i rifiuti a Recco.

Getta materiali edili nei cassonetti, denunciato il titolare di un’impresa

Le violazioni sono state compiute nei pressi dei cassonetti di via Montefiorito, Cabina Loderini, piazza San Giovanni Bono, via Cavour. Identificato e denunciato penalmente anche il titolare di un’impresa che in località Carbonara aveva abbandonato un notevole quantitativo di materiale edile, proveniente da demolizione, nei bidoni di raccolta sia del residuo secco sia dell’umido. Al responsabile, che ha l’obbligo di ripristino dello stato dei luoghi, è stata comminata anche una sanzione amministrativa.

Proseguono i controlli in materia ambientale, soprattutto in relazione all’abbandono dei rifiuti, da parte del comando di Polizia locale di Recco per attenuare la portata di un incivile fenomeno. Una decina, nel mese di dicembre, gli accertamenti e le conseguenti sanzioni amministrative nei confronti di altrettante persone per conferimento illecito in prevalenza di sacchi neri e di rifiuti ingombranti, abbandoni avvenuti sia di notte sia in pieno giorno, per mano di uomini e di donne, quasi tutti residenti a Recco. Rintracciati e identificati i responsabili dell’illecito, per ognuno di loro è scattata la sanzione amministrativa, prevista per legge per questo tipo di violazione.

“La nostra battaglia a tutela dell’ambiente non si ferma – hanno commentato il sindaco Carlo Gandolfo e l’assessore all’ambiente Edvige Fanin – ma deve essere costantemente affiancata dal contributo dei cittadini. Purtroppo il senso civico della maggioranza viene schiacciato dalla negligenza di pochi che rischiano di vanificare l’impegno quotidiano di chi rispetta il territorio dove vive”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli