Novità

Gli occhi elettronici sorvegliano Camogli

L’obiettivo è rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità presenti sul territorio

Gli occhi elettronici sorvegliano Camogli
Golfo Paradiso, 16 Novembre 2020 ore 18:27

Nuove telecamere in arrivo. Il progetto è già stato approvato, ora si attendono i finanziamenti. Sono almeno sette le zone dove occorre implementare il servizio garantito degli occhi elettronici.

Si attendono i finanziamenti

La giunta comunale, su proposta del sindaco Francesco Olivari, che ha, tra le altre, anche la delega alla Polizia urbana, ha approvato il progetto di: ‘Espansione del sistema dei varchi e controllo con videosorveglianza collegata alla polizia municipale’. L’iniziativa fa riferimento al ‘Patto per l’attuazione della sicurezza urbana’ tra il Comune e la prefettura. L’obiettivo è rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità presenti sul territorio. Il ‘Patto per l’attuazione della sicurezza urbana’, sottoscritto tra il Prefetto e il sindaco, indica espressamente gli ‘obiettivi’ di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria, attraverso servizi e interventi di prossimità, nonché attraverso l’installazione di sistemi di videosorveglianza, con fondi nazionali. La ‘Cabina di regia’ viene istituita presso la Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo, composta dai rappresentanti delle forze di polizia e della Polizia locale. Per la progettazione e la richiesta dei fondi, si sono svolti diversi incontri in Comune tra l’amministrazione il responsabile di Polizia Locale Antonio Santacroce, insieme a quello della stazione dei carabinieri. È emersa la necessità di ampliare ulteriormente la dotazione di sistema di videosorveglianza, (in foto il varco per via Repubblica) anche con elementi muniti di lettore di targhe, al fine di permettere un controllo di tutti i veicoli che transitano e sostano nei punti critici della città. Qui si vorrebbero attivare ulteriori telecamere a quelle già presenti, collegate alle centrali operative, in grado anche di registrare tutti i movimenti di chi transita. Le zone sono quelle d: via Garibaldi, via Cuneo e limitrofe alle caserma dei carabinieri; l’intersezione tra via Bettolo e Corso Mazzini; l’incrocio tra via Figari e via Montesecco; via Figari e via Pissorella oltre via Lorenzo Bozzo e l’intersezione tra via Figari e via Aurelia.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità