Menu
Cerca
OGGI L'ULTIMO SALUTO

Grave lutto per il senatore Sandro Biasotti, è morta la mamma Maria Franca Cantini

Il funerale è stato celebrato questa mattina, lunedì 18 gennaio, alle ore 11.00 nella Chiesa di S. Antonio di Boccadasse.

Grave lutto per il senatore Sandro Biasotti, è morta la mamma Maria Franca Cantini
Cronaca 18 Gennaio 2021 ore 12:27

E’ mancata Maria Franca Cantini, mamma del senatore ed ex Governatore della Liguria Sandro Biasotti.

Il cordoglio del mondo  politico per il lutto di Sandro Biasotti

Tra i messaggi di cordoglio per la perdita subita dal politico e imprenditore genovese quello del presidente Giovanni Toti, con la moglie Siria Magri: “Commossi partecipiamo al grande dolore del Senatore Sandro Biasotti per la perdita della cara mamma Maria Franca Cantini un forte abbraccio Siria e Giovanni Toti”. Anche l’onorevole Roberto Cassinelli, collega di partito in Forza Italia, e la moglie Daniela, “si stringono con affetto a Sandro e a tutta la famiglia nel dolore per la scomparsa della carissima signora Franca Biasotti ricordandone la grande forza e la tenacia”.

Oggi il funerale a Boccadasse

Il funerale è stato celebrato questa mattina, lunedì 18 gennaio, alle ore 11.00 nella Chiesa di S. Antonio di Boccadasse. Oltre al Sandro ne piangono la scomparsa anche il fratello Marco e i tanti nipoti: Bea, Francesca, Paolo, Matteo, Caterina, Gaia, Davide e Sofia, che la ricordano con queste parole: “Cara nonna Franca sarai sempre il nostro esempio, il faro della nostra numerosa famiglia”.

Sandro Biasotti, da imprenditore a Governatore e senatore con Forza Italia

Nato a Genova nel 1948, dopo la malattia e la morte del padre, negli anni ’70 Sandro Biasotti ha preso il timone dell’azienda di famiglia attiva nel trasporto merci. Sarà tra i primi a sviluppare il trasporto a mezzo di container nel porto di Genova. A metà degli anni novanta – dopo aver acquisito diverse società del ramo dei trasporti e delle attività portuali – costituisce un gruppo imprenditoriale del settore, con quindici società in tutta Italia, ceduto nel 1998 (per un cifra tra i 50 e 70 miliardi di vecchie lire) ad Aldo Spinelli, impegnando parte del ricavato nel campo delle concessionarie di automobili.
Nel 2000 entra in politica come candidato indipendente del Polo delle Libertà ed è eletto Presidente della Regione Liguria. Nel 2005 si ricandida, ma è sconfitto da Claudio Burlando, pur ottenendo un buon risultato della sua lista personale che affiancava i partiti del centro-destra,venendo eletto in consiglio regionale,in qualità di consigliere.

Eletto deputato per Il Popolo della Libertà nel 2008 e nel 2010  è battuto nuovamente dall’uscente Burlando per la guida della Liguria. Rieletto deputato nel 2013, in occasione delle elezioni politiche del 2018 è eletto al Senato con Forza Italia, che lascerà l’anno successivo.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli