Grazie a “Zeffirino” Lumarzo profuma di pesto

C'era anche Luciano Belloni, "Zeffirino", alla cerimonia voluta ieri dal sindaco di Lumarzo Guido Guelfo per ricordare Natalina Garaventa e il figlio Frank Sinatra

Grazie a “Zeffirino” Lumarzo profuma di pesto
Cronaca Valli ed entroterra, 15 Dicembre 2018 ore 10:31

C’era anche lui, l’intramontabile Luciano Belloni “Zeffirino”, alla cerimonia voluta ieri, venerdì 14 dicembre, dal sindaco di Lumarzo Guido Guelfo per ricordare Natalina Garaventa e il figlio Frank Sinatra. Non poteva mancare il noto ristoratore genovese prossimo a compiere ottant’anni. Indossava il giubbotto ricevuto in dono da The Voice durante la tournée del 1987 in Italia. Quanti ricordi, il Palasport di Genova il Covo di Santa Margherita Ligure, sembrava che il nostro Paese e in modo particolare la Liguria avessero trovato la ricetta dell’eterna felicità. Purtroppo non era così, il Palasport è praticamente inutilizzato mentre il Covo ha subito una pesante battuta d’arresto a seguito della mareggiata del mese scorso.  Frank non ha mai voluto visitare a Rossi, il paese d’origine della mamma, però ha sempre amato Genova e in modo particolare il pesto di “Zeffirino”. Diceva che le sue origini erano genovesi, dimenticando che il papà era siciliano di Lercara Friddi vicino di casa del famoso gangster Luky Luciano. Antichi racconti di una consolidata e lunga amicizia, tanti viaggi a Palm Sping in California dove “Zeffirino” grazie a Sinatra ha conosciuto importanti personaggi. Tra questi diversi presidenti americani tra i quali Donald Trump. Belloni non è venuto a Lumarzo a mani vuote, ha portato una teglia di lasagne, ovviamente al pesto, che hanno fatto la gioia degli ospiti presenti.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli