Guida senza patente, l’odissea di un cittadino

La sentenza definitiva, dopo l'odissea di un cittadino per guida senza patente arriva la vittoria: «Avevo la patente in motorizzazione in fase di rinnovo»

Guida senza patente, l’odissea di un cittadino
Cronaca Sestri - Val Petronio, 05 Agosto 2018 ore 18:01

Quando una multa per guida senza patente diventa una vera e propria Odissea. E’ la storia accaduta a Francesco M., un cittadino oggi residente a Carasco e fino al 2017 di Sestri Levante. Nel Settembre dello scorso anno, Francesco, alla guida del suo scooter, è stato fermato dalla Polizia Municipale di Sestri Levante e giustamente multato per guida senza patente. «Avevo la patente in motorizzazione in fase di rinnovo per visita medica, in attesa di essere chiamato dalla Commissione – racconta -. I vigili urbani mi hanno giustamente multato ma ne è seguita un’epopea ingiusta e costosa…».

Arrivata la sentenza, ma le spese sono lievitate a 10 volte tanto

Alla sanzione è seguito il ritiro del mezzo, il blocco dall’Aci per un mese, e il blocco per altri due mesi sotto la residenza del signor Maio: «A quel punto è arrivata una multa di 3500 euro a cui ho fatto ricorso. Perso il primo grado, ho vinto la seconda udienza per l’anomalia del caso, come recita la sentenza del giudice Lorenza Calcagno n.1847/2018 pubbliccata il 21 giugno 2018. Il problema è che dai 160 euro iniziali di sanzione, il blocco del mezzo e le spese conseguenti non erano necessarie». E così Maio ha dovuto pagare Aci, la sanzione per la giacenza del mezzo e due avvocati per le spese legali, pagando comunque una cifra che ammonta a circa 1500 euro: «Ringrazio i legali dello studio Botto per aver ribaltato la sentenza – conclude Maio -. Ma il concetto è che nonostante la vittoria, abbia dovuto pagare spese che non dovevo per una multa che dove essere sui 160 euro». Spese quindi lievitate a quasi dieci volte tanto la sanzione iniziale di questa storia. Ad inizio luglio la pratica si è chiusa, ma rimane il rammarico: «Ripeto, meritavo questa multa ma dovevo pagare il giusto».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli