I maschi del Levante hanno un debole per le anziane

Fenomeno "cougar" anche tra i giovani uomini della provincia di Genova

I maschi del Levante hanno un debole per le anziane
Chiavari - Lavagna, 19 Marzo 2018 ore 14:53
Cinque uomini su dieci, sul territorio di Genova,  si dichiarano attratti da una donna più grande.

I maschi del Levante hanno un debole per le anziane

Le coppie in cui l’uomo ha meno anni della compagna costituiscono il 15% del totale.
Il 48% delle coppie formate negli ultimi 5 anni ancora insieme nel 2018 è formata proprio da una donna più grande e da un uomo più giovane.

In italiano si può tradurre con “pantera”: cacciatrice non aggressiva alla ricerca di un uomo più giovane che possa offrire maggior vitalità e complicità rispetto a un suo coetaneo. Stiamo parlando della “cougar”, donna adulta, intraprendente e sicura di sé, almeno stando alla definizione fornita da CougarItalia.com, primo sito italiano dedicato esplicitamente al fenomeno cougar. Perché di vero e proprio fenomeno si tratta se osserviamo i dati forniti dal portale. La  provincia  di Imperia registra i dati più alti di tutta la Liguria, sette maschi del ponente su dieci sono attratti da donne con almeno il doppio della loro età;  più bassa la percentuale a Savona, 40%, e a La Spezia, solo il 30%.

Chi è la cougar?

Non esisterebbe un’età precisa per essere una cougar, ma in linea di massima si tratta di donne con almeno più di 40 anni, accompagnate da un partner tra i 20 e 25 anni. Sottile ma fondamentale la differenza con le cosiddette “milf ” (Mom I’d Like to Fuck): le cougar non sono necessariamente mamme e l’aspetto anagrafico è cruciale per identificarle.

Secondo CougarItalia, il fenomeno è destinato solo ad aumentare, grazie anche ad alcune donne dello spettacolo, come Madonna e Demi Moore, che hanno sdoganato il nuovo trend presentandosi con i loro “toy boy”.