Menu
Cerca
Le proposte

“Il nuovo ponte di Genova? Vorrei si chiamasse Renzo Piano”

In attesa dell’inaugurazione in programma il 27 luglio, si susseguono le proposte di intitolazione

“Il nuovo ponte di Genova? Vorrei si chiamasse Renzo Piano”
Cronaca Rapallo - Santa Margherita, 07 Giugno 2020 ore 09:28

C’è chi vorrebbe intitolarlo a Cristoforo Colombo, chi ad Andrea Doria, Giuseppe Garibaldi, Niccolò Paganini. Perché non chiamarlo “ponte della rinascita” o viadotto Polcevera, o ancora “ponte delle 43 luci” ricordando al contempo le vittime del drammatico crollo del 14 agosto 2018.

Le proposte

Di nomi e idee per la futura intitolazione del nuovo ponte autostradale genovese, ne sono state fatte a bizzeffe in questi mesi, ed altrettante, c’è da scommetterci, si susseguiranno da qui all’inaugurazione. A voler dire la sua c’è anche il rapallese Felice Colman che propone (non è il primo a dire il vero – ndr) un nome in grado di sciogliere ogni dubbio o gelosia:

“Perché non intitolarlo a Renzo Piano? – commenta – Sì, credo proprio che andrebbe intitolato a lui, anche per ringraziarlo di aver redatto gratuitamente il progetto che ha donato a Genova e con essa a tutto il Paese”.

C’è chi, di fronte alla sua proposta ha obiettato che non è possibile intestarlo all’archistar genovese poiché è ancora vivo.

“Non sono d’accordo – ribatte Colman – Pensiamo ad esempio al celebre compositore Giuseppe Verdi: il Conservatorio di Milano venne stato intitolato a lui nel 1898, quando era ancora in vita. Lo stesso vale, per il Teatro all’interno della Rocca Pallavicino di Busseto o per l’ospedale della stessa città”.

In attesa di individuare il nome che metterà tutti d’accordo, iniziano a trapelare i primi dettagli della cerimonia inaugurale prevista per il prossimo 27 luglio. Il Comune di Genova e la Regione Liguria hanno deciso di organizzare un concerto avvalendosi della collaborazione del Teatro Carlo Felice che preannuncia “un importante affresco musicale, originalmente concepito, dedicato alla storia e alle radici musicali della città e l’esecuzione di un brano musicale creato appositamente da un grande compositore italiano di fama internazionale”.

L’evento coinvolgerà anche l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, invitata dalle imprese che stanno lavorando alla realizzazione del nuovo ponte sul Polcevera.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli