Il patron della Pro Recco Volpi dona 250mila euro agli sfollati genovesi

Un contributo personale al comitato per gli sfollati, «in concretezza ed affrancandosi dalle incomprensioni e discussioni politiche di questi giorni»

Il patron della Pro Recco Volpi dona 250mila euro agli sfollati genovesi
Golfo Paradiso, 04 Ottobre 2018 ore 16:10

250mila euro per gli sfollati di Genova in seguito al crollo del ponte Morandi: ne annuncia la donazione l'ufficio stampa di Gabriele Volpi, patron della Pro Recco Waterpolo e presidente della società pallanuotistica dal 2005 al 2016 - carica da allora passata nelle mani di un altro ex giocatore, Maurizio Felugo.

Ponte Morandi, Volpi dona 250mila euro agli sfollati

Volpi, imprenditore ligure residente in Nigeria dal 1976, ha espresso il desiderio di «sostenere fin dove possibile gli sforzi che il comitato sfollati di Genova sta affrontando per cercare di reagire alla disgrazia subita dopo il crollo del Ponte Morandi e ricominciare una nuova vita sia sociale che professionale», evocatogli «proprio dalla Pro Recco, l'altro ieri ricordata e valorizzata nell'evento benefico promosso dalla Federazione Italiana Nuoto alla piscina Sciorba tra Italia e All Stars».

Volpi decide dunque di staccare di propria mano un contributo «al servizio del comitato per cercare di lenire le sofferenze patite dagli sfollati», «in concretezza ed affrancandosi dalle incomprensioni e discussioni politiche di questi giorni». Per il patron dei campioni recchelini di pallanuoto «un modesto contributo all'appello che proviene forte e costante dagli enti locali nei confronti delle realtà imprenditoriali liguri, con l'auspicio che altri possano condividere, con entusiasmo e in base alle singole disponibilità, questa lodevole iniziativa».