Menu
Cerca
Il riconoscimento

Il piccolo Diego, alfiere della Repubblica

"E' un esempio della grande capacità di lottare e raggiungere degli obiettivi e bene"

Il piccolo Diego, alfiere della Repubblica
Cronaca Chiavari - Lavagna, 17 Marzo 2021 ore 17:40

“Coraggio, tenacia e riscatto: un brutto incidente avuto a soli 8 anni non ha fermato Diego Barbieri, che è stato nominato alfiere della Repubblica dal presidente Sergio Mattarella. E oggi è stato un onore premiarlo a nome di tutta la Liguria con la bandiera di Regione. Nessun ostacolo è insormontabile se ci si crede davvero e Diego lo dimostra ogni giorno, continuando a scalare senza paura le sue montagne. Liguri, più forti di tutto: bravo Diego!”. Con queste parole il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha omaggiato il bambino premiato oggi.

Un esempio per tutti

”Diego è un esempio della grande capacità di lottare e raggiungere degli obiettivi e bene ha fatto il nostro Presidente Mattarella ad insignirlo di un’onorificenza così importante – ha ricordato Toti -. In un momento in cui tutti stanno lottando per la vita e per sconfiggere la pandemia, credo che l’esempio di un ragazzo che ha vissuto un’esperienza molto difficile, ma che ce l’ha fatta, ci ricorda la grande capacità umana di risolvere i problemi e di vincere la sorte”.

Toti oggi ha accolto Diego Barbieri in sala Trasparenza per consegnargli, insieme all’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo, la bandiera della Regione Liguria, dopo che nei giorni scorsi Diego è stato insignito dal presidente Mattarella del riconoscimento di “Alfiere della Repubblica” per le azioni coraggiose e solidali compiute, dopo un grave incidente che lo colpì a 8 anni.

La cerimonia oggi in Regione

Oggi lo studente della 3 D dell’Istituto comprensivo Alice Noli di Campomorone, è stato ricevuto in Regione, alla presenza di alcuni compagni, e con la sua classe collegata in video conferenza a sostenerlo, con il papà, il presidente dell’Istituto comprensivo, Giacomo Arena, il professor Stefano Piana, i sindaci di Campomorone e di Ceranesi e il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Ettore Acerra. Una cerimonia emozionante che testimonia la grande capacità di superare ogni difficoltà, grazie anche all’amore per la montagna, come ha sottolineato Diego.

“La soddisfazione più grande – ha detto Diego Barbieri – è arrivare in cima alla vetta, ti dà una sensazione di grande libertà e forza. Ma per farlo ho avuto bisogno dei miei compagni ed è per questo che voglio condividere con loro questa onorificenza”.

“Quella di Diego è una storia commovente, ma anche di grande stimolo – ha concluso l’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo – Questo riconoscimento per Diego non è personale ma è il riconoscimento per l’intera classe, la 3 D dell’Istituto di Campomorone, una classe che ha saputo unirsi fare percorsi in montagna e permettere a un ragazzino come lui, vittima di un incidenza terribile, di poter scalare di nuovo le montagne. Ci è riuscito Diego ed è ritornato a vivere, grazie ai suoi compagni, e ora è colui che trascina gli altri. Credo che fosse doveroso da parte nostra riconoscergli la bandiera della sua regione per il grande insegnamento che ci ha dato, a testimonianza che la scuola c’è e sa dare ancora grandi lezioni”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli