Menu
Cerca
Genova

Il Salone Nautico resterà a Genova per i prossimi 10 anni

Bucci: "Vogliamo che questa rassegna resti uno dei fiori all’occhiello della città"

Il Salone Nautico resterà a Genova per i prossimi 10 anni
Cronaca Chiavari - Lavagna, 29 Maggio 2020 ore 08:57

La firma ieri dell’intesa tra I Saloni Nautici, società operativa di Confindustria Nautica e Porto Antico, con il coordinamento del Comune di Genova e della Regione Liguria, ha reso ufficiale il progetto.

Firmato il protocollo

“Genova città capitale della nautica” commenta il sindaco Marco Bucci, ricordando l’ultima edizione del Salone, perché “Genova e il Salone Nautico sono unite da un legame indissolubile. Vogliamo che questa rassegna resti uno dei fiori all’occhiello della città e vogliamo che Genova lavori perché il Salone possa avere un valore aggiunto straordinario. Il salone nautico genovese è il primo in Italia e in Europa: lavoriamo tutti insieme perché diventi il primo nel mondo e questo accordo permette una visione a lungo termine sui progetti da sviluppare”.

Questo progetto di così ampio respiro sostenuto anche dall’Autorità di Sistema del Mar ligure Occidentale che ha condiviso l’opportunità di un suo coinvolgimento diretto, garantendo al Salone Nautico tutti gli strumenti necessari per lo sviluppo delle aree demaniali e il migliore utilizzo delle stesse. Una sinergia frutto dell’aderenza perfetta degli obiettivi reciproci tesi alla massima valorizzazione internazionale del bacino genovese.

“La sottoscrizione del contratto decennale – spiega Mauro Ferrando, presidente di Porto Antico Spa -, sancisce un momento storico per il Salone Nautico Internazionale di Genova. E nell’ambito dell’intesa a Porto Antico è riconosciuto un ruolo determinante nella gestione dei rapporti con Confindustria Nautica e con le Istituzioni del territorio, le quali individuano nel Salone un asset strategico per la città e per la Regione, e – con i progetti per la realizzazione del Waterfront di Levante – sono impegnate nella riqualificazione delle aree in cui esso si svolge. Inoltre, grazie al subentro nella concessione relativa alla Nuova Darsena, Porto Antico potrà sviluppare in maniera coordinata e armonica le attività connesse al diporto nautico, avvalendosi di una specifica progettualità per investimenti e servizi, estesa dalla storica darsena della Marina alla Nuova Darsena, ossia a tutte le aree del quartiere fieristico”.

E grande soddisfazione è espressa dal presidente di Confindustria Nautica, Saverio Cecchi:

“Questo accordo sancisce in modo indissolubile il grande valore di questo settore e dell’Associazione che lo rappresenta. Confindustria Nautica guarda soprattutto al futuro con la possibilità, dopo la lunga stagione dei contratti annuali, di progettare e pianificare gli interventi dei prossimi dieci anni. Una forza che si consolida nella consapevolezza oggi è l’inizio di un percorso che ci confermerà al centro del mondo della nautica internazionale. Abbiamo una squadra che su questo accordo saprà lavorare con grande efficacia”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli