Borzonasca

Il Santissimo Crocifisso di Borzonasca lascia la parrocchia per essere restaurato

Il restauro, del valore di 3500 euro, è frutto dell’iniziativa "Restauriamo l’arte" della diocesi di Chiavari

Il Santissimo Crocifisso di Borzonasca lascia la parrocchia per essere restaurato
Valli ed entroterra, 20 Settembre 2020 ore 08:54

Il Santissimo Crocifisso di Borzonasca ha lasciato la parrocchia per restauro.

Il Santissimo Crocifisso di Borzonasca lascia la parrocchia per essere restaurato

È accaduto venerdì 18 settembre, dopo la messa serale, nel santuario intitolato a San Bartolomeo, elevata alla dignità di santuario del SS. Crocifisso nel 1942. L’immagine è stata trasferita per il restauro.

Anna Botto ha annunciato il trasferimento alla comunità religiosa, così da raccogliere le persone all’evento: “Questa sera saluteremo la Santa Croce che partirà per il restauro. – scrive Botto – me sempre vederla scendere in mezzo a noi sarà un momento profondamente commovente. Ella rappresenta Gesù crocifisso, il nostro amico, il nostro punto di riferimento, il nostro confidente: a Lui da secoli affidiamo le nostre pene, le nostre gioie, le nostre paure. Da Lui aspettiamo sostegno e conforto. Lui è il segno della nostra fede. Sarà difficile vederlo partire, ma è estremamente necessario e, ne siamo certi, sarà sempre con noi. Attenderemo con trepidazione il suo ritorno perché, come recita la preghiera, la sua taumaturga immagine fu da secoli, è tuttora e sarà sempre, il tesoro più caro e più prezioso di Borzonasca. Saremo pronti ad adorarla e venerala più bella di prima”.

Il restauro, del valore di 3500 euro è frutto dell’iniziativa: ‘Restauriamo l’arte’ nella diocesi di Chiavari, istituito per sostenere alcune realtà locali, nel necessario intervento di recupero e salvaguardia, considerato patrimonio artistico e culturale. In restauro anche i due tetti delle chiese.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità