EMERGENZA SANITARIA

Il sindaco di Chiavari apre il COC

Si è riunito questa mattina presso la sala del consiglio comunale di Palazzo Bianco.

Il sindaco di Chiavari apre il COC
Chiavari - Lavagna, 25 Marzo 2020 ore 15:19

A seguito dell’incremento del numero di persone positive al Covid-19 residenti a Chiavari, il sindaco Marco Di Capua ha attivato il centro operativo comunale per le emergenze.

La riunione

“Erano presenti i volontari della Protezione Civile, la Polizia Municipale, il Presidente del Consiglio Antonio Segalerba e il Consigliere delegato Giorgio Canepa, oltre a diversi dirigenti comunali. È stato fatto il punto sia sulle misure di prevenzione e protezione attuate che sull’attività di supporto della Protezione Civile ai controlli eseguiti dalle forze dell’ordine per il presidio di supermercati e farmacie, ma soprattutto per i luoghi interdetti al pubblico dalla mia ultima ordinanza: lungo Entella, passeggiata mare, spiagge e sentieri – spiega il primo cittadino Marco Di Capua – Abbiamo richiesto ai volontari anche un aiuto operativo per la consegna dei kit della raccolta differenziata per le persone che si trovano in quarantena e in isolamento perché positive al Covid-19. Sarà poi una ditta specializzata, incaricata dall’amministrazione, a ritirare e smaltire questi specifici rifiuti. Inoltre, il dipartimento di Protezione Civile di Genova ha messo a disposizione dell’ente circa 1.600 mascherine monouso da distribuire al personale più esposto, come gli operai impegnati nelle operazioni di sanificazione e ritiro della spazzatura, gli agenti di Polizia Municipale, i volontari della Protezione Civile, i dipendenti comunali dell’Anagrafe e dello Stato Civile. Voglio, quindi, ringraziare tutte le forze dell’ordine e i volontari che in questi giorni hanno risposto al mio appello per incrementare la sicurezza dei nostri concittadini”.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: