Cronaca
Sestri Levante

Impegnare giunta a sostenere di tasca propria spese legali per cause di diffamazione

Mozione dei consiglieri di minoranza della Lega Albino Armanino e Paolo Smeraldi

Impegnare giunta a sostenere di tasca propria spese legali per cause di diffamazione
Cronaca Sestri - Val Petronio, 01 Marzo 2022 ore 15:33

Impegnare il sindaco Valentina Ghio e la giunta comunale di Sestri Levante a sostenere di tasca propria spese legali per le cause di diffamazione. È la richiesta presentata dalla mozione sottoscritta dai due consiglieri comunali di minoranza della Lega, Albino Armanino e Paolo Smeraldi. I due esponenti del Carroccio citano l’episodio del commento di un cittadino su Facebook, superato da una lettera di scuse dello stesso pubblicata si canali social del Comune di Sestri Levante, sostengono Armanino e Smeraldi, con una visibilità decisamente superiore.

Mozione dei consiglieri di minoranza della Lega Albino Armanino e Paolo Smeraldi

Si cita anche l’archiviazione del consigliere comunale di minoranza di Fratelli d’Italia, Marco Conti, dalla querela ricevuta dall’amministrazione a seguito di un suo articolo scritto nel 2018 su Sestri Levante Notizie, periodico del Comune.  Conti era stato querelato presso il Tribunale di Biella, competente in quanto il periodico veniva stampato proprio in quella provincia. Nel mese di giugno dello scorso anno il pubblico ministero aveva presentato richiesta di archiviazione, il sindaco di Sestri Levante si era opposta, ma recentemente il giudice per le indagini preliminari ha deciso di archiviare il procedimento.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter