Pandemia

In Liguria si conferma bassa incidenza del virus. Per la seconda volta zero deceduti

Toti: "Ci stiamo avvicinando alla cosiddetta zona verde(covid free)". Pfizer o Moderna agli under 60 prenotati

In Liguria si conferma bassa incidenza del virus. Per la seconda volta zero deceduti
Cronaca Chiavari - Lavagna, 13 Giugno 2021 ore 07:20

Sono 21 i nuovi casi di coronavirus registrati in Liguria a fronte di 2.898 tamponi molecolari e 2.307 test antigenici eseguiti. Per la seconda volta in un mese non risultano deceduti nelle ultime 24 ore.

Per la seconda volta zero deceduti

Si conferma una bassa incidenza del virus, con 9 positivi su 100.000 abitanti negli ultimi 7 giorni di cui 14 a Savona, 9 alla Spezia, 0 a Imperia, e 9 a Genova. Completamente covid free la ASL 1 Imperiese, 11 i casi positivi registrati nella Asl 2, 6 a Genova, di cui 3 nella ASL 3 , 3 nella Asl 4 del Tigullio, tre casi anche nella ASL 5 Spezzina. Rispetto al giorno prima si registra un ospedalizzato in meno e 12 persone nelle terapie intensive. Diminuiscono anche i cittadini in isolamento domiciliare a quota meno 19, per un totale di 400 persone in Liguria e 46 i guariti.

Toti: "Ci stiamo avvicinando alla cosiddetta zona verde(covid free)"

“La situazione della diffusione del virus continua a evolvere positivamente – dice il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – e per la seconda volta non si registrano deceduti. Un dato che ci conforta e che testimonia l’andamento positivo delle vaccinazioni che hanno ridotto i ricoveri e il tasso di mortalità. Nonostante oggi sia sabato le dosi di vaccino somministrate risultano sempre alte. Il quadro epidemiologico continua a migliorare e questo significa che ci stiamo avvicinando alla cosiddetta zona verde, secondo lo standard europeo, con un parametro Rt decisamente ottimale pari a 0.64”.

Pfizer o Moderna agli under 60 prenotati

Dopo le precisazioni del ministero della salute e del Comitato Tecnico Scientifico la Liguria ha stoppato la somministrazione non solo dei vaccini AstraZeneca, ma anche dei vaccini Johnson&Johnson a chi ha meno di 60 anni. Alisa infatti ha recepito il verbale del Cts di venerdì 11 giugno e ha immediatamente inviato a tutte le Aziende sociosanitarie e agli ospedali della Liguria l’indicazione per l’impiego del vaccino Johnson esclusivamente nei soggetti di età superiore a 60 anni. Tutte le altre persone under 60 che hanno in programma la somministrazione del vaccino, manterranno l’appuntamento, ma saranno vaccinate con vaccini Pfizer o Moderna. Non cambia invece la campagna vaccinale per gli over 60.

Campagna vaccinale

Ammontano a 12.189 i vaccini somministrati nelle ultime 24 ore di cui 11.016 di tipo freeze e 1.173 di tipo cold, con una percentuale del 93% di vaccini somministrati sul consegnato. Su 1.524.826 abitanti la prima dose di vaccini è già stata somministrata a 733.114 persone e la seconda dose a 385.750 liguri. Secondo i dati elaborati il confronto tra la somministrazione della prima e della seconda dose in Italia e in Liguria vede la nostra regione al 25,30% della seconda dose somministrata sul totale della popolazione rispetto alla media italiana del 23%, mentre per quanto riguarda la prima dose la Liguria si attesta al 48,08% sul totale della popolazione, rispetto al 47,30% della media italiana.