Incidente mortale in mare: «Verricello e cavo non coinvolti»

Secondo le ultime ricostruzioni, non sarebbe stato il cavo del verricello a causare la morte di Vincenzo Anselmi nella tragedia al largo di Lavagna: oggi nuovo vertice in Procura

Incidente mortale in mare: «Verricello e cavo non coinvolti»
Chiavari - Lavagna, 19 Gennaio 2018 ore 09:15

Incidente mortale sulla barca di Aqua: proseguono le ricostruzioni sulle dinamiche della tragedia.

«Cavo e verricello incolpevoli»

Proseguono le indagini sull’incidente mortale al largo di Lavagna in cui il 16 dicembre scorso ha perso la vita Vincenzo Anselmi ed è rimasto gravemente ferito Paolo Cò, dipendenti della ditta di acquacoltura Aqua. L’imbarcazione teatro della tragedia è ancora sotto sequestro, mentre si cerca di accertare le eventuali responsabilità dell’incidente: le ultime ricostruzioni vedrebbero i due marinai rimasti stritolati dalla cima posta a sollevare e reimmergere la gabbia subacquea che stavano riposizionando dopo i danni provocati dalla mareggiata dei giorni precedenti. Cima che era legata – spiega sulle proprie pagine il Secolo XIX di quest’oggi – ad un argano. Non sarebbero stati dunque, come inizialmente ipotizzato, cavo e verricello della gru a risultare fatali.

Nega infatti anche la ditta che ha fabbricato i macchinari, la Nuova Co. Vis. srl di Avellino, che il cavo si sia spezzato. Un lembo della giacca di Anselmi sarebbe rimasto impigliato fra argano e cima, che gli si è avvolta attorno ed ha preso a stritolarlo, coinvolgendo – e ferendo – anche Cò che ha tentato di soccorrere il collega. Un dettaglio ed una differenza che potrebbero essere determinanti in eventuali attribuzioni di responsabilità a terze parti – vuoi ad Aqua stessa, vuoi ad altri soggetti – per ipotetiche carenze strutturali, meccaniche o più genericamente sotto il piano della sicurezza. Oggi è previsto un nuovo vertice fra l’ingegnetre navale Francesco Dagnino, il procuratore aggiunto Francesco Pinto e il sostituto procurato Daniela Pischetola: da esso potrebbe venire disposta una consulenza tecnica per approfondire ulteriormente le succitate dinamiche.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità