Cronaca

Incidenti sul lavoro, la Cisl chiede maggiori controlli

La Cisl chiede di attivare al più presto interventi concreti contro il numero sempre più crescente di incidenti sul lavoro

Incidenti sul lavoro, la Cisl chiede maggiori controlli
Cronaca Chiavari - Lavagna, 22 Maggio 2018 ore 10:08

Dopo i gravi incidenti sul lavoro avvenuti nel levante ligure negli ultimi mesi, la Cisl chiede maggiori controlli soprattutto nell'entroterra.

Incidenti sul lavoro, attivare al più presto interventi concreti

Torna sull'argomento della sicurezza e della sottovalutazione del problema degli incidenti sul lavoro, la Cisl. Il responsabile territoriale Cisl Andrea Sanguineti e Andrea Tafaria di Filca Cisl, chiedono interventi concreti. "Anche nel nostro Levante Ligure in questi ultimi mesi sono accaduti gravi incidenti sul lavoro in edilizia e non solo. Troppe chiacchiere e proclami sul tema della sicurezza e la sottovalutazione del problema ha conseguenze drammatiche. Occorre al più presto anche sul nostro territorio attivare concreti interventi".

Maggiori controlli e formazione contro gli incidenti sul lavoro

La Cisl chiede un significativo aumento dei controlli nei cantieri edili soprattutto nell'entroterra con un conseguente aumento del personale della ASL 4 adibito ai controlli. E poi un forte e rinnovato impegno nel campo della formazione coinvolgendo in maniera capillare artigiani e "partite iva" presenti numerosissimi sul nostro territorio. "Una formazione non solo per apprendere l'uso corretto delle attrezzature, macchine e dispositivi di protezione, ma una formazione mirata al "comportamento" dei lavoratori; una presa di coscienza dei rischi in ambiente di lavoro per la propria vita. Troppo spesso purtroppo sono gli stessi lavoratori che sottovalutano la pericolosità del lavoro che stanno effettuando".

Sicurezza sul lavoro, due casi concreti a Chiavari e in val Cichero

"Anche le amministrazioni locali devono far rispettare alle aziende appaltanti e subappaltanti la normativa in tema di sicurezza sul lavoro - dicono -. Purtroppo verifichiamo gravi carenze anche sugli appalti pubblici. Ad esempio a Chiavari negli scavi di via Delpino gli operai non hanno usato il casco. In Val Cichero, invece i lavoratori impegnati sul fronte frana non avevano nessuna protezione, nè caschi ne imbrachi".