Insieme per Mezzanego all’attacco: «Che fine hanno fatto i parcheggi?»

Tema della polemica, la mancata realizzazione di posti auto in cinque punti

Insieme per Mezzanego all’attacco: «Che fine hanno fatto i parcheggi?»
Valli ed entroterra, 08 Luglio 2018 ore 09:28

E’ ancora, e soprattutto, tempo di bilanci, per la minoranza di Mezzanego, che continua la sua campagna affiggendo manifesti in giro per il comune. A spiegarci di cosa si tratta questa volta, sono proprio i consiglieri di Insieme per Mezzanego, Fabrizio Brignole, Marcello Perona e Alessio Boggiano.

Insieme per Mezzanego all’attacco: «Che fine hanno fatto i parcheggi?»

Dopo aver criticato l’operato del sindaco per quanto riguarda gli interventi lumaca al campo sportivo di Borgonovo e i costosi interventi al Soria, nel mirino finiscono altre questioni. «Il romanzo continua, siamo al capitolo due! Prosegue l’analisi del Programma Repetto 2014 con tutti i lavori che sembravano già in realizzazione o addirittura in procinto di essere ultimati». L’elenco è composto da cinque (dolorosi) punti. Il parcheggio nell’area antistante l’ingresso della nuova palestra scolastica (Prati). L’ampliamento dei parcheggi nel pressi del palazzo comunale sfruttando parte davanti all’ex scuola Davide Spinetto. Il parcheggio all’inizio della Val Carnella. Il parcheggio nei pressi della Chiesa San Siro Foce e infine la sistemazione della piazza del portico antistante il Castello Rocca di Borgonovo.
«Abbiamo evidenziato una serie di importanti opere attese nelle varie frazioni del Comune che il Sindaco si è impegnato a realizzare, senza iniziarne neppure una nei 4 anni di mandato trascorsi. La politica delle promesse e degli annunci anticipati evidenzia ancor piu' un'azione amministrativa che negli ultimi anni si è molto ridotta facendosi stanca», così l’opposizione condanna senza appello il sindaco Danilo Repetto.