Dopo la frana, si riapre totalmente sabato 10 febbraio

Società Autostrade rimborserà i residenti il prossimo mese, ecco come. Confermati anche gli interventi di potenziamento dell'illuminazione nelle gallerie di Sant'Anna

Dopo la frana, si riapre totalmente sabato 10 febbraio
Chiavari - Lavagna, 27 Gennaio 2018 ore 15:46

Le gallerie di Sant’Anna sono state riaperte nel tardo pomeriggio di venerdì 19 gennaio. C’è stato il sopralluogo da parte di Regione Liguria, dei tecnici Anas e del sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio che hanno dato il via libera alla circolazione.

Verso la riapertura totale il 10 febbraio

L’Aurelia era rimasta totalmente chiusa a causa della frana avvenuta a Cavi di Lavagna lo scorso 4 gennaio. In vigore dunque, la viabilità a senso alternato regolato da semafori mobili. Apertura totale il 10 febbraio con necessità di chiudere ancora un giorno e una notte per posizionare la gru necessaria a completare gli interventi entro quella data. Confermati anche gli interventi di potenziamento dell’illuminazione delle gallerie con una nuova cabina di servizi in entrata e il rafforzamento della scogliera a mare per proteggere la strada dalle mareggiate.

Come ottenere il rimborso

Ricordiamo che il rimborso per chi ha usato in questi giorni l’autostrada, è parziale, pari al 70%, previa presentazione di blocchi di dieci ricevute di pagamento, in contanti, viacard o tramite carte di credito, per i tratti autostradali di Lavagna-Sestri Levante o Chiavari-Sestri Levante, in entrambe le direzioni, per i transiti effettuati dagli automobilistici, corredati da un’autocertificazione relativa al luogo di residenza, che deve essere compreso tra i comuni dell’area interessata dal momento franoso e ai motivi del pendolarismo.

Società Autostrade rimborserà dunque i residenti di Sestri Levante e Lavagna ma anche quelli di Chiavari, Cogorno, Casarza Ligure, Moneglia, Castiglione Chiavarese, Carro, Maissana e Varese Ligure. L’importo sarà corrisposto nel mese di febbraio, a fronte delle ricevute di pagamento emesse fino a oggi presso il Punto Blu di Rapallo.