Cronaca
L'iniziativa

La lodevole iniziativa della Conad per aiutare le persone bisognose

Cibo a chi non può permetterselo: l’idea di Nardozza e Ravera

La lodevole iniziativa della Conad per aiutare le persone bisognose
Cronaca Chiavari - Lavagna, 11 Aprile 2020 ore 09:34

Un’iniziativa che è stata applaudita da tutta la città, quella della Conad di corso Dante a Chiavari. Da sabato 28 marzo nella pagina Facebook del supermercato chiavarese è apparso un lodevolissimo annuncio dedicato a chi ha bisogno in questo momento di emergenza:

"Se a causa del Coronavirus non hai un lavoro, non ricevi aiuto da nessuno e hai finito la scorta del cibo… Per favore non andate a dormire senza mangiare!!! Scrivici in privato senza vergognarti. Un aiuto te lo daremo noi con la massima discrezione. Scrivici o facci scrivere su messenger di Conad Chiavari".

Una proposta nata veramente dal cuore, dato che ormai il supermercato di corso Dante è ormai un punto vendita molto conosciuto in città:

"L’idea è nata confrontandoci insieme al mio socio: davanti a questa epidemia che sta colpendo tutti anche sotto il profilo economico, cosa possiamo fare per aiutare? – racconta Antonio Nardozza, socio insieme ad Alessandro Ravera, gestori del punto vendita -. Abbiamo deciso allora di donare un paniere di merce da donare. Dopo esserci confrontati con un dietologo, chiedendo quali beni potessero essere considerati di prima necessità, abbiamo deciso di regalare nel paniere 4 confezioni di pasta, 6 confezioni di latte, due pacchi di biscotti, uno di uova, una di pane in cassetta, 2 scatole di legumi, un pacco di carta igienica, il caffè e come frutta 2 chilogrammi di mele".

La lodevole iniziativa non solo è stata applaudita ma ha anche commosso qualcuno:

"Ammettiamo che non ci aspettavamo un simile riscontro positivo per questa idea che abbiamo voluto rilanciare sui social – aggiunge Nardozza -. Tra domenica 29 e martedì 31 marzo siamo stati contattati da più di 50 persone. Per mantenere la privacy e l’anonimato di chi ha bisogno chiediamo di essere contattati sulla pagina Messenger della Conad in cui ci diamo un appuntamento con chi ha bisogno. E poi siamo io e Alessandro che consegnamo personalmente il paniere".

E la soddisfazione dei due soci è massima:

"Siamo molto contenti che l’iniziativa sia riuscita, è una cosa che facciamo volentieri e con il cuore. Ci tengo a precisare che non è una cosa pubblicitaria, anche perchè ormai il punto vendita è conosciuto e integrato con la città. Essendo entrambi chiavaresi abbiamo pensato ai nostri concittadini. Dobbiamo rimboccarci le maniche e darci una mano tra di noi, senza aspettare che gli aiuti vengano da qualcun’altro".

Fare del bene fa bene. La riuscita dell’iniziativa ne è la prova.