L'INIZIATIVA

“La lotta alla violenza contro le donne è il nostro pane quotidiano”

La campagna promossa dal Club Zonta Portofino Tigullio e Paradiso

“La lotta alla violenza contro le donne è il nostro pane quotidiano”
Cronaca Chiavari - Lavagna, 23 Novembre 2020 ore 12:04

Il “Club Zonta Portofino Tigullio e Paradiso” avvia la campagna di sensibilizzazione sociale “La lotta alla violenza contro le donne è il nostro pane quotidiano”.

L’iniziativa

In occasione della giornata mondiale della violenza contro le donne del 25 novembre prossimo il “Club Zonta Portofino Tigullio e Paradiso”, grazie alla collaborazione del Panificio Pasticceria Fratelli Tossini e la cartiera Cabona, ha avviato e realizzato l’iniziativa “La lotta alla violenza contro le donne è il nostro pane quotidiano” affinché il contrasto alla violenza di genere femminile sia sempre più visibile e conosciuto.

La presidente dello Zonta Club Portofino Tigullio Paradiso Mariangela Condoleo informa che

“questo progetto di lotta contro la violenza alle donne è stato avviato durante il biennio della past president Francesca Meus e, considerato l’alto livello di visibilità della campagna di sensibilizzazione sociale dell’opinione pubblica, abbiamo deciso di rinnovarlo anche quest’anno.

Nello specifico l’iniziativa ‘La lotta alla violenza contro le donne è il nostro pane quotidiano’ riguardo lo slogan che è stato stampato dalla cartiera Cabona sui sacchetti del pane distribuiti durante tutta questa settimana presso i punti vendita dei Panifici Tossini di Chiavari, Rapallo e Recco di cui i Fratelli Tossini si sono fatti generosamente carico di ogni onere di spesa. Grazie a questa partnership il messaggio così importante e forte che riguarda la violenza perpetrata contro le donne potrà entrare nelle famiglie che leggeranno sul sacchetto del pane la frase dedicata alla lotta contro ogni discriminazione rivolta al genere femminile.

Inoltre questa iniziativa riveste un grande valore affettivo in quanto con Luigi e Maurizio Tossini ho trascorso e condiviso un periodo di vita molto importante, quello dell’adolescenza, e la loro mamma mi ha trasmesso un esempio e un insegnamento che ancora adesso ricordo con stima e rispettosa ammirazione: alla fine di ogni giornata lavorativa in bottega lei lasciava sempre del cibo per i più bisognosi. Questa forte azione di aiuto condiviso verso chi si trovava in stato di necessità, portata avanti con amore dai suoi figli, mi ha spronata e motivata sempre più nel dedicarmi a iniziative e progetti per salvaguardare e tutelare le persone colpite da ingiustizie e discriminazioni sociali.

Ringrazio di cuore chi si è tanto impegnato per la realizzazione di questa idea, in particolare Anna Traversaro che ha preparato la locandina dell’evento, e coloro che, acquistando il sacchetto del pane, daranno in tal modo un contributo per diffondere e valorizzare un tema umano di spessore e valenza internazionale rappresentato dalla lotta contro la violenza femminile”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità