La moglie gli nasconde la pistola, ma ad essere denunciato è lui

L'uomo avrebbe dovuto tenere l'arma da fuoco chiusa a chiave, fuori dalla portata della moglie (e di chiunque altro)

La moglie gli nasconde la pistola, ma ad essere denunciato è lui
Cronaca 01 Dicembre 2017 ore 08:27

Una lite coniugale all'interno di un'anziana coppia di Cogorno assume risvolti grotteschi - seppur formalmente ineccepibili.

Gli insoliti sospetti

Tra moglie e marito non metter... la pistola. La lite all'interno della coppia avvenuta fra due anziani cogornesi e riferita dal Secolo XIX sarebbe potuta finire lì, come tante altre, ma lui, 79 anni, deteneva - regolarmente - una pistola. Ed in seguito al violento diverbio, forse preoccupato che la moglie potesse volerla usare contro di lui, ha avuto lo scrupolo di verificare che si trovasse al suo posto: non c'era. Che fare dunque se non allertare i Carabinieri? Interviene dunque una squadra dell'Arma di Lavagna che, giunta nell'abitazione dei due, si sente rivelare dalla donna che effettivamente era stata questa a sottrarre l'arma da fuoco: per nasconderla, in apprensione per lo stesso sospetto sovvenuto al marito. Ad essere denunciato però è stato proprio quest'ultimo, in quanto sua responsabilità, come proprietario e detentore legittimo della pistola, sarebbe stata di tenerla al sicuro, chiusa a chiave e dunque al di fuori della portata di chicchessia e per qualunque scopo. All'uomo ciò potrà esser parsa una beffa, ma probabilmente, visti i reciproci, preoccupanti sospetti avuti da entrambi i coniugi, che il porto d'armi venga sospeso e in quella casa non vi siano più armi da fuoco potrebbe essere a prescindere un'ottima cosa.